Tu sei qui

Moto3, WUP: Viñales e Terol suonano la carica

Lo spagnolo fa il vuoto nella classe cadetta. Sesto Fenati, Corsi 4º in Moto2

I WUP della Moto3 e Moto2 a Valencia hanno incoronato rispettivamente Maverick Viñales e Nico Terol. Risveglio tutto sommato positivo anche per gli italiani: Romano Fenati è sesto in Moto3, dove anche Matteo Ferrari e Niccolò Antonelli hanno chiuso nella Top 10, mentre Simone Corsi ha siglato il quarto tempo nella classe intermedia.

Moto3 – Viñales suona la sveglia, inanellando diversi giri sotto 1'40 (quattro in totale, con un miglior tempo di 1'39.790) e rifilando distacchi pesanti: Rins è a sette decimi, Miller a oltre un secondo. Sul finale della sessione i due si avvicinano, ma non abbastanza. Solo Folger (+ 0.171) riesce a scendere sotto 1'40, candidandosi ad un ruolo da protagonista in gara insieme al trio in lotta per il titolo, mentre i piloti del team Estrella Galicia e del team Caretta sono rispettivamente terzo (+ 0.578) e quarto (+ 0.751).

Inizio cauto per il leader in campionato Salom (+ 0.777), quinto davanti a Fenati (+  0.921), il più veloce tra gli italiani al mattino ed undicesimo in griglia. In realtà l'ascolano non è l'unico azzurro ad essersi distinto nei venti minuti di rifinitura. Ferrari e Antonelli hanno fatto registrare rispettivamente il nono ( +1.289) e decimo (+ 1.329) tempo. Il pilota del team Gresini partirà dalla sesta casella, mentre il futuro alfiere del Team Italia è chiamato ad una rimonta dalla ventiduesima posizione. Più attardati Bagnaia, ventesimo, e Baldassarri, ventiduesimo.

Moto2 – Dopo aver dominato ogni sessione di prove libere e cronometrate, il neo-campione Espargaró parte bene e sembra destinato a siglare anche quest'ultimo turno. Il futuro pilota del team Tech3 esagera però, incappando in un'innocua scivolata alla curva 2 quando mancavano sette minuti al termine della sessione. Ne approfitta Terol, che con un tempo di 1'35.605, lo precede nel WUP insieme a Thomas Luthi, staccato di soli 37 millesimi.

Corsi ha ribadito la competitività che ieri lo ha portato in prima fila chiudendo con il quarto tempo (+ 0.258). Tra lui ed il compagno di squadra De Angelis, sesto (+ 0.424) si è intromesso Kallio. Risale il campione europeo della Stk600 Morbidelli, autore del diciottesimo tempo (+ 1.259) mentre Pasini non ha trovato le modifiche giuste, fermandosi in ventitreesima posizione.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti