Tu sei qui

Moto2, QP: Corsi in prima fila a Valencia

Espargaró imprendibile, nuovo giro record. Il romano è secondo, De Angelis 7º

Dopo essersi aggiudicato tutte e tre le sessioni di prove libere, Pol Espargaró ha calato il poker conquistando anche la pole position, la sesta nel 2013, alla vigilia della sua ultima gara nella categoria intermedia prima di passare (con un titolo in carniere) alla MotoGP con il team Tech3.

Il riferimento imposto dallo spagnolo, 1'34.957, ritocca ulteriormente il best lap fatto registrare al mattino, rivelandosi imbattibile per gli inseguitori, più staccati.

Dalla seconda posizione, occupata da Simone Corsi (+ 0.318) alla ventitreesima, appannaggio del campione europeo della Stk600 Franco Morbidelli, ci sono ventidue piloti in secondo. Il romano, scivolato fuori dalla Top 10 durante la FP3, si è ripreso con gli interessi le posizioni occupate al venerdì, centrando per la prima volta nella stagione la prima fila, un risultato che gli consentirà di andare a caccia del secondo podio stagionale (fu secondo al Sachsenring) con la SpeedUp prima di tornare su FTR, anche se sempre con i colori del team Forward.

Chiude la prima fila Jordi Torres (+ 0.395), completando con la Suter del team Aspar un trio di telai diversi nelle prime posizioni. Seguono in rapida successione Tito Rabat, Thomas Luthi, Nico Terol ed Alex De Angelis. Quest'ultimo, pur chiudendo a soli 0.440 di ritardo, è stato però scalzato dalla Top 5 nel turno chiave dopo essere stato tra i protagonisti nelle libere.

Xavier Simeon e Takaaki Nakagami chiudono la Top 10 davanti ad Dominique Aegerter, Mika Kallio, ed un sorprendente Gino Rea. Mattia Pasini ha invece fatto registrare il sedicesimo tempo, davanti all'acciaccato Scott Redding.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti