Tu sei qui

MotoGP, Valencia, Rossi: pronto ad aiutare Lorenzo

"Pista difficile per me". Lorenzo: "Non ho nulla da perdere, Marc invece sì"

Il motociclismo non è sinonimo di gioco di squadra, ma Valentino Rossi si è detto pronto ad "aiutare Jorge Lorenzo il più possibile domenica", quando la MotoGP chiuderà i battenti a Valencia.

Il nove volte iridato ha mostrato sprazzi della solita classe durante la stagione del suo ritorno in Yamaha dopo due anni fallimentari con Ducati, anche se sa bene di non avere ancora i mezzi per lottare ad armi pari in ogni momento dei fine settimana di gara. Però l'unione fa la forza, si dice, ed il suo compagno di squadra avrà bisogno anche di lui per coronare una rimonta che sembrava impossibile poche settimane fa.

"Valencia non è solitamente una pista facile per me – ha aggiunto RossiMa ho ottenuto diversi podi lì, oltre ad alcune vittorie (2003 e 2004, ndr). Darò il massimo come sempre. Punto al podio e spero di dare una mano a Jorge".

Con il titolo mondiale ancora sul piatto, Jorge Lorenzo è invece pronto ad andare "all-in" al pubblico di Valencia. Lo spagnolo, reduce da due vittorie consecutive, è ancora staccato di 13 punti da Marc Marquez (al quale basterebbe un quarto posto), ma l'esperienza insegna che tutto può accadere.

"Siamo già arrivati all'ultima gara, che probabilmente sarà la più emozionante della stagione – ha detto LorenzoL'importante è essere ancora in corsa per il titolo. Sono molto motivato perché tre gare fa credevo che non ci fosse più nulla da fare e Valencia è la mia pista di casa. Sarà una corsa molto emotiva".

Dal punto di vista mentale, la maggiore esperienza in MotoGP potrebbe aiutare Lorenzo a scapito del debuttante Marquez.

"Non ho niente da perdere, questa è una carta a mio favore. Forse il nostro rivale principale sentirà più pressione perché è così vicino al titolo. Non vedo l'ora di correre e spingere con quanta più forza possibile. Se continuerò allo stesso livello mostrato di recente, potrò lottare per la vittoria e poi sperare nelle circostanze. Non sai mai cosa più succedere, specialmente se il tempo è incerto come lo scorso anno. Ho fiducia in me, non mollerò fino alla fine".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti