Tu sei qui

News Prodotto, Honda svela la CB650F ad Eicma

Look aggressivo e innovativo motore a 4 cilindri per questa naked dell'Ala

Parlare di CB significa parlare di una gamma storica per Honda. La casa dell'Ala dorata infatti, nel lontano 1969 fece debuttare la CB750. In un periodo storico in cui le nude di media cilindrata stanno tornando prepotentemente in auge, ognuna con le sue caratteristiche, da Tokio arriva questo peso medio, che strizza l'occhio ad un pubblico votato ad un design aggressivo ma comunque composto com'è nello stile Honda, ma anche ad una moto che cerca dagli uscire dagli schemi con il suo motore da 650cc. Attenzione però: gli amanti della fedele Hornet possono dormire sonni tranquilli perchè questa CB650F è un nuovo progetto, che punta a ritagliarsi un suo spazio ben definito.

MOTORE 16 VALVOLE - Il propulsore Honda Super Sport 4 cilindri in linea, bialbero 16 valvole con raffreddamento a liquido della CB650F, si basa su di una struttura interna compatta, con cambio verticale a sei rapporti, alle spalle della bancata dei cilindri, inclinata in avanti di 30°. 16 valvole dicevamo, azionate direttamente delle camme degli alberi della distribuzione, con fasatura di aspirazione, scarico e accensione progettata per enfatizzare la spinta ai regimi bassi e medi. Particolare attenzione è stata data alla modulabilità e alla spinta al di sotto del valore dei 4.000 giri/min. Come si è arrivati alla cilindrata di 649cc? Si è lavorato ovviamente sui valori di alesaggio e corsa - 67 x 46 mm. Proprio quest'ultimo valore, è stato implementato per arrivare alla maggiorazione della cilindrata. Il sistema di distribuzione è mosso da una catena silenziosa con riporto al vanadio sugli ingranaggi che riduce le perdite per attrito. Lavorazione anche per quanto concerne l’impianto di raffreddamento, progettato e trattato con metodologia CAE, che ha consentito di rendere ancora più efficienti i flussi all’interno del sistema che può così funzionare con una pompa dell’acqua più compatta e leggera. Il risultato finale è una potenza massima pari a 64 kW (ovvero 87 CV) a 11.000 giri/min con una coppia massima di 63 Nm erogata a 8.000 giri/min. C'è da aggiungere che il circuito del liquido di raffreddamento sfrutta un’estesa rete di passaggi interni tra testata e cilindri che ha permesso di eliminare gran parte delle antiestetiche tubazioni esterne, contribuendo allo stile minimale ed elegante ma al tempo stesso funzionale. A tal riguardo, il filtro dell'olio è stato anche spostato dietro al motore.

I collettori di scarico che scendono dal motore verso il lato destro del motore, riprendono il concetto adottato nel lontano 1974 con la Honda CB400 Four. Un impinato che si caratterizza da collettori ottimizzati nella lunghezza e nel diametro per massimizzare l’erogazione di coppia. Il grande silenziatore posto sotto al pivot del forcellone termina con un terminale basso e aggressivo, e ospita al suo interno il catalizzatore a 400 celle per assicurare emissioni inquinanti minime ed uno spostamento del peso intorno al baricentro della moto, per offrire una miglior centralizzazione delle masse. La CB650F percorre 21 km/l nel ciclo medio WMTC, che con i 17,5 litri di capienza del serbatoio offre un’autonomia superiore ai 350 km.

TELAIO - Il telaio in acciaio con struttura a diamante si mostra con travi discendenti di forma ellittica da 64 x 30 mm: il bilanciamento deriva da una zona più rigida intorno al cannotto di sterzo e più flessibile sulle travi laterali. L’inclinazione del cannotto di sterzo è pari a 25,5°, con avancorsa di 101mm che determina un interasse di 1.450mm. Il peso totale della moto con il pieno di benzina è di 208 kg. Cerchi a 6 razze sdoppiate in alluminio pressofuso, sui quali sono montati pneumatici sportivi 120/70-ZR17 e 180/55-ZR17. L’impianto frenante con ABS a due canali di serie può contare su grandi dischi wave anteriori da 320 mm, morsi da pinze a 2 pistoncini, e sul disco wave posteriore da 240 mm con pinza a singolo pistoncino.

STILE DINAMICO - La linea della CB650F è caratterizzata da un dinamico slancio in avanti, con masse visive concentrate intorno al motore che la rendono compatta e aggressiva. Il serbatoio corto, i convogliatori avvolgenti con profilo “doppio strato”, il codone minimalista e, infine, il gruppo ottico dalla caratteristica forma a V, regalano a questa nuova naked un carattere deciso. Il tocco hi-tech è dato dalle luci di posizione anteriore e posteriore a Led. La posizione di guida si pone in maniera eretta con la possibilità di spazio piuttosto comodo anche per il passeggero, avendo una porzione di sella ampia e con un dislivello limitato dal pilota e può contare su appigli ricavati inferiormente al codone. La sella è posta a 810mm di altezza e il profilo è stato studiato per assicurare un facile appoggio dei piedi a terra.

Nuovo anche il cruscotto, completamente digitale, offre sulla sinistra le informazioni del contagiri e del tachimetro, sulla destra l’indicatore del livello carburante, l’orologio, il contachilometri e le spie di servizio. Entrambi i display sono retroilluminati con luce bianca. La nuova Honda CB650F è disponibile nei colori Pearl Metalloid White (Tricolour), Matt Gunpowder Black Metallic e Pearl Queen Bee Yellow.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti