Tu sei qui

News Prodotto, Moto Guzzi mostra le novità Eicma 2013

La casa di Mandello del Lario mostra le novità che vedremo ad Eicma

Sale l'attesa per il Salone Eicma 2013, ed ecco che cominciano a mostrarsi le prime novità che andremo a vedere nei prossimi giorni. Moto Guzzi anticipa leggermente i tempi e svela le proprie armi in vista di Milano. Salvo sorprese dell'ultimo secondo, la casa di Mandello del Lario non presenterà novità significative, ma mostrerà ad addetti ai lavori ed appassionati gli aggiornamenti delle classic bike della famiglia V7, che hanno ricevuto aggiornamenti tecnici ed estetici. Partiamo dai primi, con la zona anteriore del propulsore, modificata con un nuovo volano in bagno d'olio in sostituzione del precedente alternatore a secco. Una modifica che ha comportato un leggero adattamento della zona frontale del bicilindrico a V di 90 gradi, ora con un nuovo coperichio. Tre, come sempre, le versioni della famiglia V7. Vediamole con ordine.

V7 STONE - modifiche estetiche per questa Stone, che vuole mostrare il suo carattere senza compromessi e minimalista. La volontà è stata quella di offrire una cromia totalmente incentrata sulle tinte scure e nere, un vero e proprio look total-black, come viene definito, disertando le cromature in favore del nero. Unica eccezione il motore, che mantiene i tratti cromatici delle leghe dei metalli, e ovviamente l'impianto di scarico. Per il resto, attendetevi una moto completamente nera, partendo dagli ammortizzatori, per arrivare ai parafanghi, passando per i fianchetti o gli specchi retrovisori. La V7 Stone, adotta inoltre, a differenza delle proprie sorelle, delle ruote in lega leggera.

V7 SPECIAL - Una grafica, denominata "Essetre" fa da preamobolo alla Guzzi che più riprende i dettami e lo spirito d'origine della casa di Mandello del Lario. Essetre, una sigla ripresa dalla storica V750 del 1974 che introdusse i freni a disco su una Moto Guzzi. Due le colorazioni per questa V7 Special: argento metallizzato con fasce nere, o in alternativa, nero con fasce arancioni. Quest'ultima è la colorazione che più fedelmente riprende la cromia della propria progenitrice. Ovviamente, su entrambe le versioni, spicca il logo sul serbatoio in rilieve, mentre i cerchi si rivelano neri e non cromati. Questa V7 Special inoltre si distingue dalle sue sorelle Stone e Racer, per la protezione agli steli forcella; la Special non ha infatti i soffietti para-polvere che fanno bella mostra sulle altre due.

V7 RACER - Ultima ma non ultima, ecco il top di gamma della famiglia delle V7, la Racer, prodotta inedizione numerata con tanto di targhetta celebrativa posizionata sulla piastra superiore dello sterzo. Nuovo il look, oraro completamente in nero sui fianchetti, gli spechietti, la staffa di supporto degli scarichi e sulla protezione delle pedano. Di contro, il serbatoio da 22 litri è cromato, offrendo una forte contrapposizione stilistica che richiama un look vintage. Cromato anche il numero delle tabelle posto sul cupolino e sul codone. Rinnovata anche la sella monoposto, rivestita in alcantara e skai, con lo stesso colore della cinghia in cuoio personalizzata con logo Moto Guzzi, posto sul dorso del serbatoio. Il telaio, dal punto di vista cromatico, si ispira alla prima serie di V7 Sport, ed è di color rosso, così come è rossa la scritta Moto Guzzi posta sulle ruote. Tanti inoltre sono i particolari in alluminio anodizzato nero opaco. Le pedane arretrate regolabili inoltre sono ricavate dal pieno, il perno di sterzo è stato alleggerito. La V7 Racer monta gli ammortizzatori posteriori Bitubo WMY01 con regolazione del precarico della molla sia in estensione che in compressione.


Non resta ora che mostrarvi questa famiglia di V7 della casa di Mondello del Lario. Dovrete attendere solo poche ore. Rimanete collegati!

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti