Tu sei qui

SBK, Lanzi verso il ritorno a tempo pieno

Mesaroli in trattativa per schierare una Aprilia. Dopo EICMA la decisione

Dopo due partecipazioni a Magny Cours e Jerez con la "vecchia" 1098 (settimo posto come miglior risultato in Gara 2 in Spagna, e spesso e volentieri davanti alle Panigale ufficiali), Lorenzo Lanzi è pronto a tornare a tempo pieno nella classe regina delle derivate di serie.

Il team Mesaroli è infatti in trattativa con Aprilia per schierare una RSV-4. "Chi non sarebbe interessato? È la moto di riferimento in questo momento – ha commentato il pilota romagnolo – Dipenderà dal budget, ma sopratutto da quante Aprilia ci saranno in griglia. Se la nostra fosse la quinta non sarebbe ideale, ma se Althea o Red Devils dovessero cambiare moto, allora spero che a Noale ci vengano incontro".

"La squadra è entusiasta, e Vittorino Mesaroli vorrebbe continuare – ha aggiunto LanziDopo il salone di Milano dovremmo saperne di più".

Il pilota di San Piero in Bagno ha però altre opzioni che dovrebbero garantirne il rientro a tempo pieno, "una per una SBK 'pura' ed un'altra per una EVO".

Molto dipenderà dalla destinazione finale di Eugene Laverty, ancora in trattativa con Aprilia (e Suzuki) per restare in SBK. La possibilità di un'unione con il team Alstare di Francois Batta resta ma, con il passare del tempo, questa pista si sta raffreddando. L'irlandese vorrebbe un aumento di stipendio (si vocifera di richieste vicine al mezzo milione di euro) ma, con la crisi attuale, non sono in molti a poterlo garantire.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti