Tu sei qui

MotoGP, Test a Sugo: Stoner sulla Honda 2014

Bel tempo per la tre giorni di prove, la Production Racer affidata solo al tester Takahashi

Si è conclusa positivamente la tre giorni di test Honda a Sugo che ha avuto Casey Stoner nel ruolo di collaudatore. A differenza delle precedenti prove a Motegi, questa volta il tempo è stato clemente e l’australiano ha potuto sfruttare al meglio tutte le giornate e la pioggia ha fatto la comparsa solo nel pomeriggio dell’ultima costringendo a uno stop anticipato.

I programmi sono cambiati leggermente rispetto a quelli della vigilia e Stoner non è salito sulla Production Racer ma si è concentrato su delle prove di comparazione tra la RC213V 2013 e il modello 2014, con delle novità da provare sia per quanto riguarda il motore che la ciclistica. La MotoGP 'clienti' è stata invece affidata al collaudatore Takumi Takahashi.

Al fianco di Casey, come nelle precedenti occasioni l’ingegnere elettronico Cristian Gabarrini, già nel suo box quando correva in MotoGp e attualmente parte della squadra di Marc Marquez. Il tecnico italiano si è detto soddisfatto del lavoro svolto in questi tre giorni e il programma è stato pienamente rispettato nonostante le difficoltà derivanti pista di Sugo, dove Stoner non aveva mai girato prima.

Sono stati tre giorni abbastanza buoni e ho potuto passare molto tempo in pista, considerando che diventa buio e freddo rapidamente a Sugo - ha detto Casey - Ho avuto un programma di lavoro intenso con la moto 2013 e la versione aggiornata della 2014. Entrambe hanno aspetti molto positivi e stiamo solo cercando di capirle meglio. È stato un po’ complicato prendere confidenza con Sugo non potendo fare alcuna comparazione perché era la prima volta che provavamo qui. È stato in generale un buon test e per la prima volta non è stato interrotto dalla pioggia”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti