Tu sei qui

Moto3, Motegi: la prima di Alex Marquez

Gara: caduti sia Rins che Salom. Vinales secondo. Chi vince a Valencia è campione

Come nel Poker, quando si arriva alle ultime mani di un campionato, ogni errore, ogni variabile, ogni mossa può essere determinante e decisiva per poter portare a casa o meno il malloppo. Così, per i giovanissimi protagonisti di questo campionato del Mondo Moto3, il Round di Motegi si è rivelato essere un momento decisivo, con due fold, due dichiarazioni di resa momentanea, che hanno passato una mano di questo campionato.

Già, perchè ad inizio gara, il povero Luis Salom viene letteralmente travolto da un high-side di Isaac Vinales che lo manda in terra, sparigliando le sue carte mondiali. Il giovane leader del campionato si ritrova ultimo e comincia una rimonta furiosa. Ha dalla sua le "carte vincenti" della velocità, ma sul tavolo la situazione sembra compromessa, con Alex Rins e Maverick Vinales in testa, seguiti da Alex Marquez. La resa definitiva per Salom arriva pochi giri dopo, con una caduta che lo costringe ad abbandonare il "tavolo da gioco".

Come detto prima però, in questa metaforica mano di poker, con il titolo mondiale sempre più vicino, fare una mossa sbagliata può compromettere tutto un campionato. Cosi, quando la situazione sembrava già delineata, Alex Rins sbaglia clamorosamente, volando all'ultima curva, gettando una mano potenzialmente vincente, con il flop di Salom già servito. Curioso vedere poi come lo stesso Rins prenda quasi di forza la propria moto, si faccia consigliare dai marshall la strada da prendere, percorra tutta la corsia box del Catino di Motegi e rientri in gara, senza conquistare però punti. Un colpo di scena che riapre le speranze mondiali di Salom. In questo susseguirsi di colpi di scena, in testa c'è Maverick Vinales che, prudentemente, continua nel suo gioco, preferendo collezionare punti. Lo spagnolo del team Calvo ha in mano le carte vincenti per un clamoroso sorpasso in testa alla classifica generale.

Si arriva cosi allo "Showdown", l'ultima mossa. Rins è fuori dai punti e Salom è oramai in abiti borghesi. A contendere la vittoria ci sono Vinales e Alex Marquez. Quest'ultimo non ha nulla da perdere, e nel duello finale, batte in volata proprio Vinales che spreca un poco questa mano vincente, perdendo cinque fondamentali punti, e riportando incredibilmente in testa Luis Salom, dato per spacciato solo fino a pochi minuti prima. Ora, per l'ultima mano, dove tutti e tre dovranno andare per forza "All In" e mostrare le proprie carte fin da subito, dovremo attendere l'ultimo Round di Valencia. La classifica recita cosi: Salom 300 punti, Vinales 298, Rins 295. Chi vincerà sarà campione!

Dietro Alex Marquez, alla sua prima vittoria in campionato, e Maverick Vinales, la terza posizione è appannaggio di Jonas Folger a +7.750 secondi dalla vetta. Il tedesco ha chiuso in solitaria, precedendo la Mahindra di Oliveira (+15.889). Buona quinta posizione per il migliore dei nostri rappresentanti, Romano Fenati, che batte in volata Jack Miller - nelle prime fasi della gara insieme al gruppetto di testa - e McPhee. Nona posizione per Niccolò Antonelli. Gli altri italiani: 17esimo Baldassarri, 20esimo Bagnaia.


CRONACA DI GARA

Partenza valida. Caduto immediatamente Kahiruddin. In testa Marquez, seguito da Salom, Vinales che passa il leader del mondiale prima del sottopasso. Caduta di Salom in un contatto con Isaac Vinales arrivato lungo alla staccata. Una notizia fondamentale per il campionato. Ora Rins passerebbe in testa

18 giri al termine: Rins fa il miglior giro, con Vinales che intanto supera Marquez per la testa della gara, ma quest'ultimo in accelerazione torna primo.

17 giri al termine: il gruppo di testa allunga, con il duello tra Marquez e Vinales che continua in questo scambio di posizioni. Terzo Rins, quarto un ottimo Miller. Antonelli è sesto.

16 giri al termine: Miller comincia a perdere terreno, e viene passato da Folger, mentre davanti continua la lotta tra il duo estrella Galicia, con Rins e Marquez che si stuzzicano, con anche evidente nervosismo da parte di Rins stesso. In palio c'è il mondiale!

14 giri al termine: la situazione vede Vinales in testa, con Rins ad un decimo di secondo, Marquez terzo e Folger quarto. Da dietro, continua la furiosa rimonta di Luis Salom che sforna il giro più veloce in 1'58.4

13 giri al termine: Alex Marquez ha oramai mollato il duo di testa composto da Vinales e Rins. Entrambi i piloti vogliono sfruttare quest'occasione per il mondiale e continuano in testa senza disturbarsi. Nel secondo gruppo, buon settimo posto per Fenati, con Antonelli decimo in un gruppo compatto tra la settima e l'undiesima piazza.

12 giri al termine: la furiosa caduta di Salom termina qui, mentre si trovava in 27esima posizione in pieno recupero. Brutto high side per lo spagnolo di casa KTM che evidentemente ha esagerato con l'acceleratore. In questo momento Rins sarebbe in testa al mondiale, con Vinales secondo e proprio Salom terzo con 15 punti di ritardo

10 giri al termine: Vinales prova a mettere qualche decimo tra se e Rins. ma quest'ultimo non molla. Sembra un duello anche di nervi quello tra i due. Miller intanto ha ceduto il passo anche ad Oliveira. Intanto, sconsolato e zoppicante, Salom entra nei piccoli container-passock.

9 giri al termine: miglior giro per Marquez che contiene il distacco dal duo di testa a 5 decimi. Miller intanto sta per essere risucchiato dal gruppo di tre piloti in lotta per la settima posizione, al cui interno è presente anche Fenati.

8 giri al termine: la direzione gara mette sotto investigazione sia l'incidente al via che ha visto coinvolto Kahiruddin, che quello che ha dato una svolta al mondiale tra Isaac Vinales e Luis Salom

7 giri al termine: il trio intesta continua compatto, ma è evidente la paura di fare un errore che comprometterebbe quest'occasione. Dietro, Miller è stato risucchiato, ed è in lotta aperta con Fenati, Masbou e McPhee

6 giri al termine: scambio di posizioni tra Marquez e Vinales, con Rins in terza posizione a fare da spettatore ed eventualmente approfittare di qualche errore.

4 giri al termine: colpo di scena! Caduta per Rins che riprende letteralmente di forza dai commissari la moto, si fa indicare la..strada per tornare in pista, passa per la pit-lane del circuito ovale e torna in gara!

3 giri al termine: la situazione con la vittoria del Mondiale riaprirebbe comunque i giochi: Vinales primo a 303, Salom secondo a 300 e Rins terzo a 295. Questo sempre che Vinales vinca, considerando che Vinales ha Marquez alle calcagna.

2 giri al termine: attacco di Marquez su Vinales alla prima staccata. Vinales ora rimane attendista, dietro il pilota Estrella Galicia. Non affonda il colpo, non contrattacca immediatamente, ma rimane in scia. E' un duello basato sui nervi, tanto che alla staccata della curva 10, Marquez arriva lungo e Vinales lo passa di forza


Ultimo giro: ora è tutto nelle mani di Vinales che cerca di impostare il ritmo. Marquez prova a rimanere incollato. Si arriva al tornantino dove Vinales arriva lungo, e Marquez torna davanti. Ora però è Vinales ad avere il vantaggio della scia. Curva undici dotto il ponte, Marquez chiude bene e va a vincere in volata. Prima vittoria per Alex Marquez, occasione leggermente buttata per Vinales che cosi non passa in testa. Salom rimane primo con 300 punti. 3 piloti in 5 punti! 300 Salom, 298 Vinales, 295 Rins

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti