Tu sei qui

Moto3, Team Italia: ancora FTR e nuovi piloti

Nel 2014 la rosa delle scelte è fra Locatelli, Valtulini e Ferrari. In arrivo anche Romboni

Il Team Italia ci sarà. Dopo tante voci che davano per giunta al termine l’avventura della Federazione Italiana nel Mondiale, ora si attende solo la comunicazione che svelerà ufficialmente i piani per il prossimo anno. È certo che la squadra cambierà molto il suo aspetto attuale, sia per quanto riguarda il profilo tecnico che i piloti. Roberto Locatelli, coordinatore tecnico, ha già comunicato che nel 2014 non ci sarà e il suo posto potrebbe essere preso da Doriano Romboni, da anni impegnato con la Federazione. Anche la struttura interna cambierà, ma per ora i giochi non sono ancora fatti.

Sicuramente i piloti cambieranno. Romano Fenati ha già ufficializzato il suo passaggio al neonato team di Valentino Rossi in Moto3 e anche Francesco Bagnaia non sarà più in squadra. Per sostituirli, la rosa fra cui scegliere è ristretta a tre piloti: Andrea Locatelli, vincitore del CIV in Moto3, Stefano Valtulini, 5° all’italiano, e Matteo Ferrari, che già milita nel Mondiale.

Confermata invece la moto, che sarà ancora la FTR Honda che il Team Italia ha utilizzato fin dall’introduzione della Moto3. Si affiderà per i motori, quindi, ancora alla Casa nipponica che dovrebbe portare evoluzioni importanti per il prossimo anno.

Soprattutto cambieranno gli obiettivi della squadra. Dopo i risultati di Fenati nella scorsa stagione, la squadra era partita per giocarsi il Mondiale, una dimensione che forse non gli compete e a cui non era totalmente preparata. La Federazione ha il compito di dare una possibilità ai giovani piloti, farli entrare nel Mondiale, in modo da potersi mettere in luce, non battersi con i top team.

Il nuovo progetto, per cui c’è la copertura anche di sponsor privati, parte con questo traguardo da raggiungere. Essere una scuola, il punto di partenza e non quello di arrivo.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti