Tu sei qui

MotoGP, I team: meglio il turno unico domenica

Manager d'accordo: "irrealizzabile iniziare alle 6.10, accorpiamo qualifiche e libere"

Prima di comunicare le decisioni su come si svolgerà la gara in caso di maltempo anche sabato, la Direzione Gara ha incontrato i rappresentanti di tutte le squadre. Una situazione di emergenza che ha imposto di ridiscutere orari e programmazione, una riunione che verrà ripetuta domani con i piloti. Il punto sotto i riflettori è stato quello riguardante la peggiore delle ipotesi, cioè se anche domani i turni venissero annullati.

La proposta della Direzione Gara è stata quella di due turni cronometrati, uno di libere e uno di qualifiche, e poi la gara. Uno scenario che significherebbe fare scendere i piloti in pista alle 6 del mattino. La maggior parte delle squadre è però di parere diverso: meglio un solo turno unico e poi la gara.

Questo quello che pensano i team manager.

Livio Suppo (team principal Honda Factory): “è difficile pensare a una pianificazione diversa in queste condizioni. Domani sarà ancora una giornata a rischio, ma per domenica il meteo non dovrebbe essere un problema. L’intenzione è quella di allungare la durata delle prove, se dovremo poi disputare qualifiche e gare tutto nello stesso giorno per noi non sarà un problema. Siamo d’accordo. Anche perché l’ipotesi di spostare la gara il lunedì non è neanche stata presa in considerazione”.

Lucio Cecchinello (team manager Honda LCR): “l’ultima volta che ho fatto gara e prove in un solo giorno è stato nel 1988 al trofeo Ghiselli, ma lì lo schieramento era a sorteggio (ride). A parte gli scherzi, mi sembra più opportuno avere un turno unico più lungo rispetto che due più corti, ma dividendolo. È anche una questione di sicurezza, nel caso un pilota cada a inizio turno, magari in Moto2 o 3 dove hanno solo una moto, non sarebbe sicuro fargli disputare la gara con solo pochi minuti di prove alle spalle. Dal punto di vista logistico sarebbe complicato partire alle 6.10, i meccanici dovrebbero essere già ai box alle 4, mi sembra un po’ eccessivo. Diciamo che vedo bene un turno unico che concettualmente sia l’unione di FP4 e Q2, un’ora di tempo totale, con gli ultimi 15 o 20 minuti di qualifiche”.

Francesco Guidotti (team manager Ducati Pramac): “ho proposto in prima persona di sostituire i due turni della domenica con un unico più lungo. Per i piloti sarebbe molto stressante disputare due sessioni e poi la gara. Per me la soluzione migliore è quella ‘alla vecchia maniera’; un solo turno e poi la gara. Sono d’accordo con la decisione della Direzione Gara, con la sicurezza non si può scherzare. Ho chiesto anche sulla possibilità di spostare la gara al lunedì, ma mi hanno risposto negativamente”.

Vittoriano Guareschi (team manager Ducati Factory): “a mio parere, l’idea di partire alle 6.10 è irrealizzabile. I meccanici dovrebbero esser ai box alle 4 e i piloti dovrebbero girare con il freddo, sarebbe appena sorto il sole. La proposta di un turno unico è stata appoggiata da tutti. Mi sembra una soluzione ragionevole, siamo tutti d’accordo a disputare il GP. Certo che con questo, sono due fine settimana che si cambiano le regole della gara”.

Massimo Meregalli (team director Yamaha Factory): “la volontà di correre è comune a tutti e quindi si è cercato di trovare le migliori soluzioni per farlo, prendendo delle contromisure. La decisione di oggi è stata corretta, era in ballo la sicurezza dei piloti. Domani la Direzione Gara parlerà anche con loro e, se saranno d’accordo, domenica si farà un turno unico invece di due”.

Giampiero Sacchi (team manager Iodaracing): “ho apprezzato la decisione della Direzione Gara e dell’organizzatore di non mettere il business davanti alla sicurezza dei piloti. Non era possibile un trasferimento in ambulanza all’ospedale. In questo momento si è orientati verso un turno unico la domenica, anche se la speranza è che domani pomeriggio si possano disputare le libere senza problemi. Iniziare alle 6 è difficile, qui la logistica è sfavorevole e i meccanici hanno gli hotel a un’ora di auto dal circuito”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti