Tu sei qui

MotoGP, Marquez: la squadra? ancora più motivata

Marc sul titolo a Motegi: "l'importante è vincerlo, il posto dove lo fai non conta"

Il titolo è un po’ più lontano, ma comunque vicino. Marc Marquez in Australia ha perso una battaglia, ma la guerra è ancora tutta da decidere. Phillip Island ha mostrato una falla nella corazzata Honda, ma il piccolo diavolo non sembra preoccuparsene troppo. “Siamo tutti umani e quindi tutti possiamo sbagliar e– difende il suo team – La cosa più importante è che la motivazione della mia squadra è alta, ancora più di prima e anch’io mi sento in forma”.

Nessuno è in discussione?

L’organizzazione interna funziona, quello che è successo ci servirà da lezione. Staremo più attenti, quando ricapiterà coinvolgeremo più persone alle riunioni, invece di essere in quattro magari saremo in sette od otto. Staremo più attenti. Non è successo niente e il box, ripeto, è più motivato che mai, vogliono darmi una moto ancora più forte. Il clima all’interno non è cambiato”.

In molti hanno puntato il dito contro il tuo capotecnico Hernandez.

Ci sono persone che mettono zizzania dove non c’è. Siamo una squadra, quando si sbaglia lo si fa tutti insieme, vale sia per loro che per me. La strategia non è stata una decisione presa da una singola persona, ma da un gruppo. Ci è chiaro che l’errore è stato grave e sono sicuro che non accadrà più. È facile fare certi discorsi col senno di poi”.

Questa pista poi potrebbe avvantaggiarti, sembra disegnata per la Honda.

Sulla carta è più favorevole rispetto a Phillip Island, ma anche in Australia sono andato forte, potevo giocarmi la vittoria. E quella era una pista difficile per noi. Ma non sottovaluto la Yamaha, tutti dicono che i favoriti siamo noi, forse in frenata ma in accelerazione la M1 non è da meno. L’incognita è il tempo, spero in una gara asciutta”.

Vuoi chiudere qui la questione titolo?

L’importante è vincerlo, non il luogo. Ho seguito Lorenzo a Phillip Island, ho visto come guida, è veloce. Questa gara sarà molto importante, vedremo come riusciremo a gestirla”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti