Tu sei qui

Moto2, Redding Ironman in FP1, Bradl OK

Il britannico ha superato il primo test medico. 'Match ball' per Espargarò

I giochi, in Moto2, non sono ancora finiti. Dopo essere stato operato d'urgenza il 19 ottobre per ridurre la frattura scomposta del polso rimediata a Phillip Island, Scott Redding è partito alla volta di Motegi, dove ha superato la visita medica di rito.

Guardate l'immagine a fianco: ecco come proverà a correre Scott!

Il britannico del team Marc VDS proverà dunque a scendere in pista domani per la prima giornata di prove libere, anche se lo aspetta un compito in salita. Prima di tutto dovrà sincerarsi delle condizioni del polso in sella, poi superare una seconda visita di controllo. Infine, con 16 punti di svantaggio su Pol Espargaró, il futuro pilota del team Gresini dovrà puntare al podio per tenere aperti i giochi fino a Valencia. A meno, ovviamente, di colpi di scena. Visto l'andamento della stagione della classe intermedia, è lecito aspettarsi di tutto.

"Non ho minimamente pensato di andare a casa dopo l'Australia - ha spiegato Redding - anche se al momento è parso che non ci fosse nemmeno una remota possibilità di guidare in Giappone. Nemmeno dopo l'intervento chirurgico di domenica mattina ho capito che stavo andando in Giappone per cercare di provare. L'intervento è stato un successo, Dr. Andrew Oppy e il suo staff hanno fatto un ottimo lavoro, e la ripresa è stata esattamente come previsto. Dalla domenica mattina in poi ho lavorato per ripristinare il movimento e la forza della mia mano sinistra e, come il personale medico qui a Motegi ha confermato, sono in forma per guidare. Mi sottoporrò ad un'altra valutazione dopo le due sessioni di prove libere di domani, ma farò sapere subito se è possibile gareggiare. Se sono OK per correre poi l'obiettivo deve essere quello di garantire che la lotta al titolo rimanga fino al round finale di Valencia, per il quale avrò avuto più il tempo di recupero".

Insieme a Redding, al centro medico di Motegi, c'era anche Stefan Bradl. Il tedesco, infortunatosi alla caviglia a Sepang, ha invece ricevuto l'idoneità piena e dovrebbe correre senza particolari problemi per tutto il fine settimana.

Questa è comunque la situazione del primo 'match ball' di Pol Espargarò:

Espargaro è campione se:

- Se Espargarò vince con Redding non oltre il 3° posto a prescindere dal risultato di Rabat

- Se Espargarò finisce 2° con Redding non oltre il 5° posto a prescindere dal risultato di Rabat

- Se Espargarò finisce 3° con Redding non oltre il 9° posto a prescindere dal risultato di Rabat

- Se Espargarò finisce 4° con Redding non oltre l’11° posto e Rabat non vince

- Se Espargarò finisce 5° con Redding non oltre il 14° posto e Rabat non vince

- Se Espargarò finisce 6° con Redding non oltre il 15° posto e Rabat non oltre il 3° posto

- Se Espargarò finisce 7° con Redding ritirato o fuori dalla zona punti con Rabat non oltre il 2° posto

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti