Tu sei qui

SBK, Stock1000: Guarnoni domina l'ultima

GARA: poker Kawasaki, miglior italiano Andreozzi, quarto.

Il contrasto della luce bassa del mattino di Jerez con la pista ancora leggermente umida ha fatto da palcoscenico per l'ultimo atto della coppa del mondo FIM Superstock 1000.

Senza Sylvain Barrier, passato in Superbike per questo Round, in attesa del prossimo anno con il passaggio definitivo, le luci dei riflettori erano tutte per il duello per il podio in classifica generale che vedeva come protagonisti Niccolò Canepa e Jeremy Guarnoni. Il francese del team MRS Kawasaki, dopo la vittoria di Magny Cours, ha conquistato perentoriamente anche quest'ultimo round di Jerez, mostrando grande coraggio e sensibilità.

Partito velocissimo, ha costruito la sua vittoria nelle prime due tornate, mettendo tra se ed un sorprendente Kevin Calia, un discreto numero di secondi, complici anche la pista leggermente umida e le condizioni ancora non eccelse. Per il  francese quindi, una lunga passeggiata fin sotto la bandiera a scacchi. Dicevamo di Calia, combattivo, coriaceo, ed eccellente secondo per diversi giri, salvo poi cedere il passo ai suoi diretti avversari.

Sesta posizione per Calia sul traguardo davanti a Niccolò Canepa che con il settimo posto ha mantenuto per un solo punto il secondo posto in campionato. Per il genovese, un problema anche di temperatura dell'acqua che lo ha limitato in questo ultimo round.

Terza posizione per Lanusse in una tripletta Kawasaki e, fatto piuttosto unico, con nessun pilota italiano sul podio. Una tripletta da parte di Akashi, divenuta poker con la quarta posizione di Alessandro Andreozzi. Quinto Reiterberger, sostituto di Sylvain Barrier.

Gli altri italiani: decimo Bussolotti, 11esimo Massei, 14esimo Grotzkyj Giorgi, 24esimo Lorenzo Savadori, scivolato al tornante Dry Sac quando si trovava in terza posizione.


CRONACA DI GARA

tutto pronto per il via dell'ultima gara stagionale della Stock1000. 13 giri in tutto


- Partenza valida. Grande partenza per Kevin Calia che si porta addirittura in seconda posizione dietro Jeremi Guarnoni. Il francese però ha già allungato a più di un secondo e tre decimi. TErzo Mercado, poi Lanusse, Savadori e Canepa, partito non benissimo


- 12 giri al termine: impressionante Guarnoni che in un giro ha guadagnato 1.8 secondi. 1'50.070 contro 1'51.891 di Calia che, oltretutto, deve tenersi dietro il trio Kawasaki. Il pilota Ducati sembra però fare un pò da tappo

- 11 giri al termine: 1'44.462 il giro di Guarnoni, con Savadori, migliore degli altri, che gira in 1'45.3. Calia si difende molto bene nel curvone che porta al rettilineo breve opposto. Non può nulla però

- 10 giri al termine: Mercado e Savadori sono riusciti a passare Kalia, anche se quest'ultimo continua imperterrito a resistere, provando a rimanere attaccato al trenino di Kawasaki.

- 9 giri al termine: Caduta per Lorenzo Savadori alla Dry Sac. L'italiano è ripartito ma dopo poche curve ha avuto un ulteriore inconveniente.

- 8 giri al termine: Mercado si è staccato dagli altri due inseguitori e sta provando a riprendere Guarnoni. Da sottolineare come i piloti stiano girando più forte rispetto alle qualifiche. 1'44.462 il miglior giro finora del francese, contro la Pole in 1'45.0

- 6 giri al termine: Guarnoni riprende a guadagnare terreno su Mercado. Nell'ultimo giro 4 decimi il distacco tra il francese e l'argentino. E' una lotta aperta tra i due, considerando come si giochino il terzo posto in campionato.

- 5 giri al termine: Kevin Calia è oramai stato risucchiato dal gruppo. Al momento è quarto, in lotta con Niccolò Canepa. Il genovese però perde qualche posizione e terreno, girano 3 secondi peggio risspetto agli altri. Problemi o errore? Lui si è girato per guardare i piloti che aveva dietro

- 4 giri al termine: Andreozzi riesce a sorpassare all'ultima curva Kevin Calia

- 3 giri al termine: con Canepa settimo e Guarnoni primo, Niccolò rimarrebbe secondo in classifica generale per un punto. Intanto Reiterberger si porta in quinta posizione passando Kevin Calia

- 2 giri al termine: situazione cristallizata: Guarnoni continua imperterrito a girare, con Mercado secondo.

- Ultimo giro: Bella lotta per il terzo posto con Andreozzi che attacca alla Dry Sac Lanusse, e con Reiterberger in attesa. Guarnoni vince indisturbato, secondo Mercado, terzo Lanusse, quarto Alessandro Andreozzi, migliore dei nostri, quinto Reiterberger, sesto Calia, settimo Canepa

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti