Tu sei qui

MotoGP, Pista e pit stop: Marquez il più veloce

Phillip Island. Nel warm up lo insegono Lorenzo e Pedrosa, Rossi solo 6°

E’ stato un warm completamente diverso dal solito ed estremamente importante per i pioti della MotoGP. Non si trattava solo di provare le ultime modifiche alla moto, ma soprattutto il flag-to-flag. Quasi tutti i piloti alla del primo giro sono rientrati in pit lane per il cambio e la situazione è parsa leggermente confusionaria, ma nella prova generale tutto è filato liscio. Anche il corridoio per l’uscita dei box era già stato tracciato e hanno potuto impratichirsi anche con questa novità

Il più rapido a saltare da una moto all’altra e anche in pista è stato Marc Marquez. Il pilota della Honda ha dimostrato un passo costante, oltre a essere l’unico dei piloti a scendere sotto il 1’29”. Il piccolo diavolo ha ottenuto il miglior tempo in 1’28”905, un decimo più veloce da quanto fatto da Jorge Lorenzo. Alle loro spalle Dani Pedrosa (a 0”267), seguito Cal Crutchlow (0”355) e da Alvaro Bautista (0”702).

In ritardo Valentino Rossi, solo 6° e staccato di quasi otto decimi da Marc. Bene la Ducati, ma solo con Hayden, autore del settimo tempo e ultimo pilota sotto il secondo di distacco. Alle sue spalle, Smith e poi le CRT di Edwards ed Espargaro. Solo 11° Iannone, protagonista di un dritto alla Siberia in cui è andato a impattare contro le gomme di protezione al termine della via di fuga, ma a bassissima velocità. Dodicsimo  Dovizioso, mentre Petrucci è 17° e Scassa 19°.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti