Tu sei qui

Stock600: Morbidelli conquista il titolo

GARA: Vittoria per Kyle Smith, davanti a Morbidelli e Alessandro Nocco, terzo.

La fucina dei giovani talenti della Stock600 ha decretato il suo nuovo campione europeo: Franco Morbidelli, classe 1996, pilota Kawasaki del team Italia. Un campionato conquistato con determinazione ma anche con il carattere, la testa, il ragionamento.

Già, perchè Morbidelli  ha vinto una corsa in meno del suo compagno di squadra Nocco, ma ha sempre concluso le gare a punti, mostrando una maturità da pilota di razza. Anche in quest'ultima gara, dopo una partenza non brillante che lo aveva relegato fin da subito in quinta-sesta posizione. Morbidelli non ha però perso la pazienza, ma con calma è risalito fino in seconda posizione.

Avrebbe avuto anche la possibilità di attaccare un Kyle Smith in crisi di gomme per la vittoria, ma ha preferito ragionare e non rischiare. Un Kyle Smith partito a fionda ed in testa dall'inizio alla fine, in grado di conquistare la vittoria. Terza posizione per Alessandro Nocco, con problemi di grip negli ultimi giri. Da sottolineare anche la maturità di Nocco e Morbidelli in parco chiuso, con parole di amicizia e rispetto reciproco. Anche questo è il motociclismo.

Sfortuna per Christian Gamarino: il portacolori del team Go Eleven, alla prima curva del secondo giro si è ritrovato con la moto ammutolita. Il giovane italiano ha spento e riacceso il quadro, ma a quel punto si era ritrovato in fondo al gruppo. Gamarino però ha mostrato grande determinazione rimontando fino all'undicesima posizione finale. Un risultato questo, che gli ha permesso di mantenere il podio in classifica generale.

Una classifica che recita quindi: Morbidelli 154 punti, 136 punti per Alessandro Nocco, terzo Gamarino con 129 punti,e quarto alfine Chesaux con 126 punti.


CRONACA DI GARA

Tutto pronto per la partenza della stock600

- partenza valida, parte male Gamarino che impenna la moto. Smith va in testa, seguito da Nocco. Morbidelli anche partito male, è stato risucchiato dal gruppo, ed è settimo. Caduta per Mulhauser. Chesaux all'ultima curva entra su Casalotti e passa terzo.

- 9 giri al termine: Smith primo, Nocco secondo a mezzo secondo, Gamarino è quinto e Morbidelli sesto. Colpo di scena: la moto di Gamarino ha un problema tecnico!

- 8 giri al termine: Nocco ha appena fatto il miglior giro della gara in 1'47.711, deve provare a prendere Kyle Smith. Morbidelli rimane quinto e prova a recuperare, superando Casalotti, poi di slancio passa anche Chesaux. Ora è terzo. Smith comunque al momento sta girando molto velocemente.

- 7 giri al termine: giro più veloce per Morbidelli in 1'47.543. Il leader in campionato ha ripreso Nocco ed i due sono ora in lotta per la seconda posizione. Gamarino intanto sembra aver risolto il problema tecnico, ma ora è 18esimo. Morbidelli arriva all'ultima curva e passa Nocco di slancio.

- 6 giri al termine: Morbidelli è ancora il più veloce in pista e Nocco evidentemente si è messo dietro al suo compagno di squadra per prendere Smith. Dietro intanto, è lotta aperta tra Nekvasil e Mamola per la sesta posizione.

5 giri al termine: continua la rincorsa di Morbidelli, a 7 decimi da Smith, mentre Nocco è a 1.1 secondi. Chesaux prova a tenere anch'egli la scia del duo italiano. In effetti però, Morbidelli non avrebbe un grande motivo per rischiare di andare a prendere Smith.

4 giri al termine: Morbidelli e Smith girano sugli stessi tempi: il distacco tra i due rimane di 7 decimi. Intanto dietro, è lotta aperta tra Chesaux e Casalotti. Lo svizzero arriva lungo al tornantino e l'italiano entra veloce per la quarta posizione. Gamarino intanto è 15esimo. Chesaux riprende la posiozione all'ultima curva, ma Casalotti sul rettilineo incrocia la traiettoria e torna quarto

3 giri al termine: 5 decimi tra Morbidelli e Smith. Caduta per Simone Pellegrini alla curva tre. Morbidelli comunque sembra riprendere Smith

2 giri al termine: 4 decimi tra Smith e Morbidelli che oramai si è fatto sotto per la prima posizione. Nocco intanto, si mantiene terzo. La sua tattica sembrerebbe quella di attendere e poi, provare l'affondo su entrambi una volta che i tre si ricompatteranno, ma sembra non avere però il giusto guizzo

Ultimo giro: Due decimi tra Smith e Morbidelli che si avvicina molto al tornantino. L'italiano ne ha di più, ma il rischio è alto con il campionato in gioco. Infatti Morbidelli lascia la vittoria a Smith. Con il secondo posto Franco Morbidelli è il campione europeo della Stock600 del 2013. Terzo Nocco, grande rimonta di Gamarino, 11esimo

Articoli che potrebbero interessarti