Tu sei qui

SBK, Giugliano al top, Lanzi batte le Panigale

Jerez Q1: Melandri 2º circondato da Aprilia. Sykes 7º davanti a Lanzi su 1098

Dopo il miglior tempo siglato da Toni Elias durante la FP1, un'altra Aprilia privata si è portata in cima alla classifica a Jerez. Si tratta di quella di Davide Giugliano, che si è aggiudicato il primo turno di qualifiche della SBK con un tempo di 1'42.374. Curiosamente, i riferimenti cronometrici sono leggermente peggiorati durante il turno pomeridiano, ed Elias continua ad essere l'unico pilota fin qui in grado di abbattere il muro di 1'42.

Alle spalle di Giugliano ha chiuso Marco Melandri (+ 0.267), quarto nel mattino ed apparentemente non troppo infastidito dalla caviglia infortunata (distorsione a casa, è la spiegazione ufficiale). Il ravennate è stato fin qui l'unico baluardo contro la Casa di Noale, ed ha preceduto di misura le RSV4 di Eugene Laverty (+ 0.382), Toni Elias (+ 0.408 ) e Sylvain Guintoli (+ 0.532), tutti protagonisti anche di una caduta, senza conseguenze fisiche.

Al sesto posto, uno stoico Leon Camier (al rientro da una brutta frattura al piede riportata in Turchia) ha preceduto il connazionale Tom Sykes (+ 0.740), ancora lontano dalla miglior messa a punto ma forte di 37 punti di vantaggio in vista delle due gare decisive.

Chiudono la Top 10 Lorenzo Lanzi (+ 0.788), prima Ducati in classifica con la 1098 del team Mesaroli, seguito da Chaz Davies e Jules Cluzel. Le Panigale ufficiali affidate a Xavi Fores ed Ayrton Badovini si trovano rispettivamente in undicesima e dodicesima posizione, ma è andata anche peggio a Honda: Leon Haslam è quindicesimo alle spalle di Mark Aitchison e Broc Parkes (wild-card su Yamaha), mentre Michel Fabrizio è diciasettesimo.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti