Tu sei qui

Moto3, FP2: Maverick Vinales si porta in testa

Phillip Island: miglior italiano è ancora Antonelli, quinto

Phillip Island, nel corso della sua storia, è passata alla ribalta per alcuni punti fermi tradizionali: la bellezza del circuito, i grandi duelli, ma anche il forte vento che soffia dall'Oceano e la folta presenza di gabbiani. Proprio il forte vento ha infastidito diversi protagonisti della classe Moto3 durante il secondo turno di prove libere. In diversi infatti non sono riusciti a migliorare il proprio riferimento cronometrico rispetto a quanto stabilito in mattinata. Un discorso sicuramente non valido per Maverick Vinales, balzato in testa alla classifica con il crono di 1'38.198, ben sette decimi meglio rispetto al suo tempo nelle FP1.

Curioso poi notare come in seconda ed in terza posizione si siano stabiliti, sia nel primo, che nel secondo turno di prove libere, rispettivamente Jonas Folger e Zulfahmi Khairuddin. Il tedesco del team di Aspar Martinez chiude questa seconda sessione con un ritardo di soli 22 millesimi dalla vetta, mentre il portacolori del team Ajo KTM con 26 millesimi.

Chi invece, ha fatto il passo del gambero - pur migliorando il proprio crono - è stato il leader in classifica generale Luis Salom, sceso in quarta posizione con un crono di 1'38.235 (+0.037). Altra conferma a livello di classifica provvisoria arriva dal nostro Niccolò Antonelli, che anche in questa seconda sessione di prove libere chiude in quinta posizione, con il tempo di 1'38.383, a soli 185 millesimi di secondo dalla vetta. Una prestazione di tutto rilievo per il nostro portacolori, miglior pilota FTR Honda. Sesta posizione per Miguel Oliveira con la Mahindra (+0.290), davanti ad Alex Rins (+0.297), Brad Binder con la seconda Mahindra con i colori dell'Ambrogio Racing, poi in nona posizione Niklas Ajo, ed in decima Alex Marquez.

Dodicesima posizione per il pilota di casa Jack Miller (+0.931), davanti al nostro Romano Fenati, 13esimo con un tempo peggiore rispetto a quanto stabilito in mattinata.

Gli altri italiani: Lorenzo Baldassarri è 15esimo, Francesco Bagnaia 20esimo, Matteo Ferrari 28esimo.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti