Tu sei qui

MotoGP, Phillipp Island: i medici fermano Bradl

Stefan non ha passato gli esami, ci riproverà fra 7 giorni in Giappone

Stefan Bradl ci ha provato, ma i medici lo hanno fermato. Il pilota di LCR dopo il primo turno di prove libere a Phillip Island si è recato al centro medico per una visita già programmata ieri. I dottori Brent May (Chief Medical Officer del circuito di Phillip Island) e Michele Macchiagodena (Direttore Medico della FIM) dopo la visita hanno deciso di non dichiararlo idoneo a continuare il weekend di gara.

Il tedesco, in seguito alla frattura al malleolo patita in Malesia, non aveva la necessaria mobilità in moto, nonostante i suoi meccanici avessero cercato di modificare la posizione in sella per renderla più confortevole. i 4 secondi di distacco da Lorenzo nella prima sessione cronometrata dimostra le difficoltà di Bradl, che continuando avrebbe solo messo a rischio la sua incolumità e quella degli altri piloti. Stefan rimarrà in Australia per poi partire per il Giappone, dove tenterà nuovamente di correre.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti