Tu sei qui

News Prodotto, BMW celebra i 90 anni con la R Nine T

110 cavalli di potenza, 119 Nm di coppia in un mix personalizzabile. La vedremo ad Eicma 2013

Tradizione e innovazione si fondono in un concetto unico di moto. Il fascino selvaggio e indissoluto di una moto "pura e cruda" si coniuga con la tecnica, le proporzioni e lo stile moderno. BMW R nine T: questo è il nome della moto che reca con se i vessilli dell'anniversario dei 90 anni di BMW Motorrad. Non una semplice moto, ma un mezzo in grado di essere portabandiera della casa dell'Elica, esprimendo tutto il prorprio potenziale stilistico e tecnico: il carattere originale del motore Boxer e il linguaggio formale delle varie epoche motociclistiche si sono fuse con una tecnica innovativa e un concetto modulare. una classica Roadster che si presenta con un concetto che riflette il desiderio di molti appassionati di motociclismo di vivere un autentico piacere di guida in moto, non compromesso da stress. Le priorità nello sviluppo del design della nineT erano concetti chiave come “semplicità purista”, “emozioni” e “materiali autentici, tradizionali”, ma le ampie possibilità di personalizzazione in base alle preferenze personali erano il focus durante lo sviluppo della Roadster purista.


MOTORE BOXER- Gli ingegneri di BMW Motorrad si sono concentrati soprattutto sulla componente emotiva che si sviluppa tra l’uomo e la sua moto. Fedeli al motto: una motocicletta non deve funzionare in modo perfetto solo a livello tecnico ma deve colpire contemporaneamente tutti i sensi del suo pilota, destare delle emozioni forti ed entusiasmare - indipendentemente se parcheggiata davanti al bar o durante una gita di divertimento sulle strade extraurbane. Da 90 anni il motore bicilindrico Boxer montato longitudinalmente e la trasmissione di potenza tramite cardano sono sinonimo delle motociclette BMW. Per questo motivo, per il progetto nato in occasione dell’anniversario “90 anni BMW Motorrad” non poteva che venire scelto questo tipo di propulsione.

Dall’uscita della prima motocicletta BMW, la R32 nel 1923, i motori Boxer di BMW Motorrad sono il simbolo della casa dell'Elica:  un design inconfondibile, un andamento di coppia rotondo e una sonorità unica. Nella BMW R nineT è stato montato il motore Boxer a raffreddamento aria/olio dall’alesaggio di 101 millimetri, la corsa di 73 millimetri e una cilindrata di 1170 cm³, noto già da numerosi modelli BMW Motorrad. La sua potenza di picco è di 81 kW (110 CV) a 7750 g/min, la coppia massima di 119 Nm viene raggiunta a 6000 g/min e il regime massimo è di 8500 g/min. Il comando delle valvole montate radialmente nella camera di combustione avviene attraverso due alberi a camme in testa per cilindro (DOHC) azionati a catena. L’alzata valvole avviene attraverso dei leggerissimi bilancieri a rulli, resistenti ai regimi elevati; il recupero del gioco valvole è realizzato con delle leggere semisfere calibrate. La trasmissione di potenza avviene attraverso il cambio a sei rapporti e la trasmissione cardanica alla ruota posteriore. Per tenere conto della dinamica di guida della nineT, per garantire inoltre la migliore accelerazione possibile e dei cambi-marcia ottimali, è stata selezionata una trasmissione secondaria più corta. Lo scarico è posto sul lato sinistro con due terminali di scarico in acciaio inossidabile sabbiato. Questa tecnica veniva applicata in modo simile anche alle moto sportive e da corsa degli anni Sessanta e Settanta. Per soddisfare la richiesta di una robusta sonorità da Boxer ma pur sempre conforme alle norme della legge, la nuova BMW R nineT è dotata di un motorino elettrico passo-passo e di una valvola acustica controllata da cavi di apertura e di chiusura.


TELAIO "SMONTABILE" - Nella BMW R nineT al posto del telaio tradizionale è stato utilizzato un telaio in acciaio a doppia trave, sviluppato completamente ex novo, dall’architettura modulare. Il telaio è composto da quattro elementi: un telaio principale anteriore, un telaio principale posteriore, un componente finale del telaio e un telaietto per il passeggero. Il collegamento tra i vari componenti del telaio avviene attraverso delle viti. Grazie alla sezione finale del telaio separabile e al telaio per il passeggero, anche esso smontabile, la BMW R nineT offre grandi spazi di libertà per modificare il look secondo le preferenze personali e così anche il carattere della sportiva Roadster. Il passo è di 1476 millimetri, l’incidenza di 102,5 millimetri e l’angolo del cannotto sterzo è di 64,5 gradi.


LA MOTO SI MONTA E SI SMONTA -  Allo stato di consegna la BMW R nineT è configurata come Roadster classica/sportiva con la possibilità di viaggiare anche in due. Nonostante la sella bassa del pilota (circa 785 mm), la combinazione con un cavallo stretto ha consentito di offrire a pilota e passeggero un piacevole comfort di seduta. La sella per il passeggero, offerta come optional, mette a disposizione una superficie di seduta più ampia e una sella imbottita.

Se invece il programma prevede delle uscite da solo, il telaio per il passeggero fissato con otto viti può venire facilmente smontato. Montando il codino in alluminio si crea il tipico look delle moto Café Racer. Qualora si desideri aumentare ulteriormente il carattere purista della nineT, possono venire smontati anche la sezione finale del telaio, il portatarga e la luce posteriore (non omologabile per la guida stradale), così da avere un look particolarmente sportivo e leggero della coda.

SOSPENSIONI - Nella BMW R nineT la sospensione anteriore di tipo Telelever, utilizzata di norma nei modelli BMW Motorrad equipaggiati con motore Boxer, è stata sostituita da una sofisticata forcella telescopica a steli rovesciati ripresa dalla supersportiva S 1000 RR. I motivi sono una linea ancora più filante della moto e la possibilità di realizzare molto più semplicemente ampi interventi di modifica al telaio. L’escursione è di 120 millimetri. Per la sospensione posteriore è stato scelto l’affidabile monobraccio Paralever, utilizzato anche negli altri modelli Boxer della generazione di motori raffreddati ad aria

RUOTE E FRENI - La misura del pneumatico anteriore è 120/70 ZR 17, di quello posteriore 180/55 ZR 17. pinze freno monoblocco a 4 pistoncini montate radialmente, ai tubi flessibili dei freni in acciaio inossidabile e ai dischi freno a pinza flottante dal diametro di 320 millimetri, anche nella guida sportiva i freni assicurano una decelerazione elevata e assolutamente stabile. Sulla ruota posteriore il compito di decelerazione lo assume un freno monodisco dal diametro di 265 millimetri con pinza flottante e due pistoncini. Come tutte le motociclette BMW, anche la nineT è equipaggiata di serie con il BMW Motorrad ABS.

DESIGN - Un obiettivo importante di design era di diminuire il numero di componenti a favore di un’immagine più purista possibile. Grazie a questa riduzione agli elementi essenziali di una motocicletta, la nineT esprime il proprio carattere attraverso pochi componenti, ma disegnati con la massima cura. Il classico proiettore circolare è l’elemento centrale della vista frontale e conferisce alla nineT un’espressione di classe ed eleganza. Un forte contrasto tecnico è costituito dagli steli della forcella upside-down anodizzati colore oro. La strumentazione combinata con due classici strumenti circolari per il tachimetro e il contagiri si integra armonicamente nella sezione frontale, equipaggiata di serie con un computer di bordo che visualizza sul display le informazioni principali, come l’ora, la marcia innestata, l’autonomia residua, i chilometri giornalieri percorsi, il Service-Intervall, la velocità e il consumo medio in modo chiaro e facilmente leggibile. Il serbatoio in alluminio da 17 litri e il coperchio in alluminio sopra il condotto dell’aria di aspirazione con la scritta nineT incisa sono due elementi stilistici che indubbiamente non passeranno inosservati. L’alta qualità di lavorazione della nineT si riflette anche nei fianchetti del serbatoio, accuratamente spazzolati a mano e successivamente trattati con un rivestimento che rilfette con autenticità la struttura del materiale alluminio. La zona delle gambe può venire ulteriormente personalizzata con dei pad in gomma, offerti come optional, che seguono l’esempio classico. La nuova BMW R nineT è disponibile solo in una variante cromatica. Inspirandosi al carattere, la scelta è caduta sul classico nero (Black Storm metallizzato) con tocchi di contrasto colore argento e metallo.

 


GALLERY BMW R NINE T

GUARDA IL VIDEO

 

 

Highlight della nuova BMW R nineT
• Design purista

• Lavorazione a carattere artigianale.

• Motore Boxer bicilindrico a raffreddamento aria/olio dalla cilindrata di 1170 cm³. Potenza 81 kW (110 CV) a 7750 g/min, coppia massima 119 Nm e 6000 g/min.

• Ideale per il customizing e la personalizzazione.

• Concetto modulare del telaio con sella del passeggero smontabile e elemento di coda per il telaio.

• Sospensioni classiche con pregiata forcella telescopica anteriore a steli rovesciati e Paralever posteriore.

• Impianto di scarico spostato a sinistra con doppio terminale di scarico e possibilità di variazione.

• Tradizionali ruote a raggi con anelli del cerchione e mozzi ruote neri.

• Pinze freno monoblocco a 4 pistoncini montate radialmente, tubi freno in acciaio e dischi freno da 320 mm a pinza flottante.

• Targhetta con nome del modello fissata sul cannotto sterzo con rivetti seguendo il modello storico.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti