Tu sei qui

MotoGP, Bradl alla partenza del GP... in tribuna

Stefan proverà a correre in Australia. Nessun sostituto in caso di forfait

Stefan Bradl era regolarmente in circuito oggi, anche se non aveva tuta e casco in testa, piuttosto un vistoso gesso al piede infortunatosi ieri. La sua moto questa volta l’ha vista solo da lontano, dall’altra parte del rettilineo per la precisione. La RCV numero gli sorrideva con un cartello che augurava una pronta guarigione, ferma nel box. Il tedesco invece si è goduto la partenza dalla tribuna principale, nel settore riservato dallo sponsor Givi. I suoi tifosi non hanno potuto vederlo in azione ma hanno almeno avuto la soddisfazione di vedere le prime fasi della gara insieme a lui e al team manager Lucio Cecchinello, prima che Stefan ritornasse in ospedale a Kuala Lumpur per iniziare la fisioterapia.

La squadra sarà regolarmente a Phillip Island la prossima settimana e Bradl giovedì valuterà se le sue condizioni gli permetteranno o meno di tornare in sella. La frattura al malleolo potrebbe rendere molto complicata la guida, ma il team rimarrà pronto per ogni eventualità. Se invece non sarà possibile per Stefan guidare non è previsto nessun sostituto sulla Honda LCR. Per il Giappone le condizioni del pilota titolare dovrebbero essere molto migliori e consentirgli di correre.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti