Tu sei qui

Moto3, Sepang: Salom vince e allunga

GARA: Lo spagnolo guadagna 5 punti in classifica generale su Rins, secondo.

Sembrava essere la vittima sacrificale di questo campionato Moto3 2013. Uno di quei piloti incapaci di gestire le situazioni dure e difficili fino in fondo, subendo gli attacchi degli altri piloti. Dopo la caduta di Misano, sul piede infortunato, Luis Salom sembrava aver perso il suo smalto, la sua buona stella, braccato da un Alex Rins sempre più convincente durante la stagione. Così, mentre il primo continuava ad arrancare, il secondo cercava il colpaccio in campionato. Una situazione che li ha portati a confrontarsi a viso aperto sul circuito di Sepang. Il tempo dei calcoli era finito da un pezzo, ora bisognava dimostrare chi fosse il più forte. Così Luis Salom ha mostrato che quella prima posizione in classifica generale è pienamente meritata.

"Sono tornato ad essere Salom, ma è stato duro. Una gara abbastanza bella. Non è tanto importante aver allungato nel mondiale. E' importante pensare alle prossime gare e dare tutto."

Un duello, vissuto all'interno di un gruppo compatto, vero, duro, corretto, risoltosi all'ultima curva con una bella manovra di Salom che, sfiorando l'erba interna del penultimo rettilineo, si porta in testa, pronto per l'ultima staccata. Rins a quel punto cerca l'entrata interna, arrivando leggermente lungo. Nella volata finale, il giovane Rins rimane secondo per soli 69 millesimi di secondo.

Terza posizione per Miguel Oliveira con la Mahindra, autore di una gran bella gara in mezzo al gruppo di KTM. Quarto Alex Marquez, per lunghi tratti della corsa in lizza per la vittoria, ma persosi un poco durante il penultimo giro, con le gomme un pò troppo consumate. Quinto Maverick Vinales davanti ad un ottimo Jack Miller. Ancora una volta, il pilota australiano si è rivelato il miglior rappresentante FTR Honda. Miglior pilota della casa dell'Ala che poteva essere il nostro Niccolò Antonelli. Il portacolori del team Gresini, partito non benissimo, è rimasto incollato al primo gruppo compatto, salvo poi vanificare tutto con una scivolata. Di conseguenza, il migliore della nostra pattuglia è stato Romano Fenati, nono dopo una bella rimonta. Il portacolori del team Italia ha chiuso a 6.9 secondi dalla vetta. Buona anche la 16esima posizione per Francesco Bagnaia, anche se a 31 secondi da Salom.

Gli altri italiani: 23esimo Lorenzo Baldassarri, caduto Matteo Ferrari, mentre ricordiamo che Tonucci non è partito per la frattura allo scafoide.


CRONACA DI GARA

Partenza valida. Scatta bene Alexis Masbou. Meno bene il nostro Niccolò Antonelli che viene risucchiato in settima posizione davanti a Jonas Folger. Attacco al tornantino di Salom che torna in testa. Il gruppo è ovviamente compatto. Ultima curva, sale secondo Rins. Caduta all'ultima curva per Iwema e Techer

- 17 giri al termine: Masbou risucchiato dal gruppo, mentre Antonelli tenta la traiettoria esterna alla prima curva con scarso successo. In prima posizione si porta Rins, davanti a Salom, Marquez e Vinales. E' fin da subito lotta aperta tra i primi quattro spagnoli, con Rins che si pone in testa sotto al traguardo

- 16 giri al termine: miglior giro fatto da Miller, nuovo record, migliorato di mezzo secondo. L'australiano è quinto, mentre Antonelli è sceso addirittura in nona posizione. Perde terreno anche Vinales, ora sesto. masbou prova l'attacco all'ultima curva ma arriva lungo.

- 15 giri al termine: il gruppo è ancora ben compattato. In meno di due secondi ci sono 11 piloti, e le posizioni continuano ad essere scambiate tra una curva e l'altra. Caduta nelle retrovie all'ultima curva di Granado, dopo un contatto con Sissis

- 14 giri al termine: Alexis Masbou si riporta in seconda posizione, subito dietro Luis Salom che oggi sembra deciso a voler tenere la testa della corsa, volendo condurre il gruppo.

- 13 giri al termine: alla curva Tre, grande staccata di Marquez che passa sia Masbou che Salom portandosi in vetta. Il gruppo rimane compatto con 12 piloti in 1.5 secondi. Maruqez però, prova a staccare il resto del gruppo, ma il lungo rettilineo prima dell'ultima curva ricompatta sempre il gruppo.

- 12 giri al termine: con un gruppo cosi compatto, ed una pista cosi larga, le traiettorie continuano ad incrociarsi: in testa ora c'è Rins, davanti a Marquez, mentre Salom deve vedersela con un Masbou in grande forma oggi. Risucchiato nel gruppo Vinales mentre Efren Vazquez cade alla staccata del rampino

- 11 giri al termine: la caduta di Vazquez ha di fatto spezzato il gruppo. Sono ora in 8 nel primo gruppo - da Rins a Folger, con Antonelli nel secondo gruppo, a 2.7 dalla vetta. Proprio l'italiano è purtroppo vittima di una caduta.

- 10 giri al termine: dal gruppo risale Vinales che alla prima staccata si porta in vetta, ma alla curva tre il duo Estrella Galicia si riporta davanti con Marquez davanti a Rins. Salom intanto è stato risucchiato in quinta posizione

- 9 giri al termine: per i nostri colori, è da segnalare il recupero di Romano Fenati, ora 12esimo. Davanti Rins e Marquez continuano il loro valzer di sorpassi e controsorpassi con Rins per il momento in  vetta

- 8 giri al termine: Rins e Marquez prendono qualche mtreo di vantaggio su Salom, Vinales, Oliveira, Miller, Masbou e Folger. Il duo KTM

- 7 giri al termine: sorpasso e controsorpasso tra Marquez e Rins nel rettilineo di partenza, con Rins in prima posizione. Terzo ora è Oliveira con la Mahindra, superato però da Luis Salom

- 6 giri al termine: di nuovo Marquez in prima posizione, davanti a Marquez. salom ovviamente deve tornare in vetta. Il vantaggio in campionato è troppo risicato per fare calcoli, e stando cosi le cose, perderebbe la testa. Vinales intanto è quinto, Fenati decimo

- 5 giri al termine: Salom decide di attaccare e si porta in seconda piazza rompendo l'egemonia del team Monlau. Rins sempre in vetta.

- 4 giri al termine: è lotta aperta oramai tra i primi quattro. Rins continua a dettare il ritmo, davanti a Marquez. Terzo Salom e quarto Oliveira. Più staccato oramai Vinales a 1.7 dalla vetta, com Masbou pronto ad approfittare di qualsiasi errore. Con Rins primo e Salom terzo, i due sarebbero appaiati in prima posizione generale.

- 3 giri al termine: staccata in fondo al rettilineo con Salom che si porta primo. Stacca forte anche Marquez, con Rins che nel giro di tre curve perde anche la terza piazza in favore della Mahindra di Oliveira. Vinales intanto è riuscito a staccare Miller ricomponendosi con il gruppo in vetta. Alla staccata del rampino, la curva 9, Rins però si riporta in vetta. In questo momento di sorpassi e controsorpassi, a rimetterci è Marquez, ora addirittura quinto

- 2 giri al termine: Salom si riporta in testa sfruttando la scia sul rettilineo di partenza. Vinales ora è secondo, mentre il duo Monlau quarto e quinto

- ultimo giro: Salom si difende bene in staccata sul rettifilo di partenza. Rins risale e si porta secondo, poi primo con una grande staccata alla curva quattro. Lotta aperta tra Rins e Salom tra curva cinque e sei, con i due paralleli. Anche al rampino Rins difende bene la posizione. Ora c'è solo la staccata finale per un tentativo. Salom passa vicinissimo all'erba e passa Rins, i due staccano con Rins che nel tentativo di riprendersi la posizione arriva leggermente lungo. Incrocio di traiettorie e volata finale: Luis Salom vince per soli 69 millesimi di secondo. Terzo Miguel Oliveira, quarto Alex Marquez, con quinto Maverick Vinales. Romano Fenati chiude in nona posizione, dietro a Jonas Folger.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti