Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo vola al 1° posto, Rossi a terra

Sepang: nel warm up Jorge davanti a Pedrosa e Marquez, per Rossi (4°) innocua scivolata

Il turno del warm up è iniziato nel peggiore dei modi per Rossi, caduto alla seconda curva nel primo giro lanciato. Una innocua scivolata, con solo un piccolo brivido considerata la vicinanza dai piloti che lo seguivano, ma che ha fatto perdere al Dottore minuti importanti ma non la fiducia in sella. Gli ultimi 20 minuti di prove prima della gara hanno infatti restituito un Valentino sullo stesso livello degli spagnoli e il quartetto di testa, sotto la bandiera a scacchi, è stato tutto in poco più di due decimi e mezzo.

In testa alla classifica, per la prima volta questo fine settimana, si è piazzato Lorenzo. Suo il miglior tempo in 2’01”408. Alle sue spalle un altro pilota che in gara scatterà dalla seconda fila, Pedrosa. Dani è stato secondo di un soffio, appena 31 millesimi. Poco più staccato (il suo ritardo da Jorge è sotto i due decimi) Marc Marquez, che precede Valentino Rossi.

L’unico a limitare i danni dai quattro è stato Cal Crutchlow, a poco più di un decimo da Valentino e a meno di quattro da Lorenzo. Grande passo avanti per Nicky Hayden che ha portato la sua Ducati in sesta posizione davanti alla Honda di Bautista.  Contenuto il ritardo dell’americano, sotto gli 8 decimi. Più staccati gli italiani sulle altre Rosse, con Iannone davanti a Dovizioso. Il pilota Pramac è 9°, l’ufficiale 10°, con un decimo e mezzo netto a separarli.

Nelle CRT ha svettato il ‘solito’ Espargaro (11°), anche se questa volta Edwards e De Puniet gli sono stati molto vicini. Il migliore dei ‘nostri’ è stato Claudio Corti, 15°, davanti a Danilo Petrucci (19°) e Luca Scassa (20°).

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti