Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: umido? ognuno sceglie se rischiare

"Condizioni da gestire in qualifica". Iannone: "abbiamo capito come agire sulla moto"

Questa volta sono gli italiani i vincitori della Coppa Ducati in qualifica, con Dovizioso a fare da capofila con l’ottavo tempo e Iannone una fila più indietro 10°. Le qualifiche movimentate dalle condizioni difficili dell’inizio non hanno troppo preoccupato il forlivese che, insieme alla maggioranza dei piloti, si schiera con la Direzione Gara che ha deciso di dare il via. “La cosa più pericolosa, all’inizio, era il fatto che non si capiva dove l’asfalto fosse asciutto e dove bagnato – spiega – Bandiere di segnalazione non ne ho viste, Nicky mi ha detto di sì ma molto spostate. Sono situazioni che possono capitare, sta al pilota decidere quanti rischi prendersi. Quindi approvo la decisione presa, solo le segnalazioni devono essere più visibili”.

Per quanto riguarda i rischi, il Dovi non ha voluto prendersene più del necessario, “solo all’ultimo giro c’erano le condizioni per spingere al massimo, ma in quel punto ho preferito tenermi comunque un po’ di margine – dice – alla fine è venuto fuori comunque un bel tempo. Per la gara non mi illudo troppo, tenere un buon passo sarà comunque difficile”.

Soddisfatto invece è Andrea Iannone, secondo fra le Ducati, “fa piacere, ma sarò contento quando sarò il primo” afferma. A parte il tempo, quello che più soddisfa il pilota di Vasto sono i progressi fatti nel fine settimana: “forse questa è stata la prima volta in cui abbiamo verament capito quale direzione prendere – dice – Abbiamo modificato la moto durante le libere, a volte in meglio a volte in peggio, ma ogni mossa ci è stata sempre chiara e alla fine siamo riusciti a intervenire esattamente nei punti in cui volevamo farlo”.

Iannone domani spera nell’asciutto, “con la pioggia ho corso solo una volta, a Le Mans, e non so bene cosa aspettarmi – ricorda – Se non pioverà mi sento di potere far una bella gara, ma soprattutto di confermare i miei progressi, che è la cosa più importante”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti