Tu sei qui

MotoGP, Bradl ha fretta: operazione in Malesia

UPDATE: il tedesco ci ripensa: sotto i ferri in Malesia per provare a correre in Australia

Una scivolata apparentemente innocua ha avuto conseguenze ben più gravi del previsto per Stefan Bradl. La caviglia destra del pilota del team LCR è infatti rimasta brevemente incastrata un piccolo squarcio nella striscia di erba sintetica (probabilmente causato dalla pedana della sua stessa moto), subendo un movimento brusco e innaturale che ne ha causato la frattura del malleolo mediale.

Dopo essere stato dichiarato non idoneo a correre la gara di domani dallo staff medico, il tedesco ha deciso di farsi operare il prima possibile. Bradl volerà quindi a Barcellona, probabilmente già questa sera, per farsi operare dal Dott. Mir, e salterà la tappa di Phillip Island per tornare in pista, con ogni probabilità, a Motegi.

Nel frattempo è già iniziato il tormentone sul sostituto. Tappa australiana, moto Honda: il primo nome che viene in mente è sicuramente quello di Casey Stoner, fermo da Valencia 2012 ma protagonista di alcuni giorni in pista sia con la moto prototipo che con la "PR". A questo proposito, Lucio Cecchinello (che fece debuttare l'australiano in classe regina nel 2006), ha risposto laconicamente "non ci ho ancora pensato". Le possibilità di un ritorno del "Canguro" sembrano minime, ma forse non del tutto inesistenti...

* UPDATE: il tedesco, dopo una consultazione con il suo entourage, ha cambiato repentinamente idea. Operazione si, ma a Kuala Lumpur, questa notte, con la supervisione di Alberto Busilacchi, medico ortopedico della Clinica Mobile. Il pilota ha già lasciato il circuito e lunedì, a seconda delle sue condizioni, deciderà se tentare di correre in Australia o meno.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti