Tu sei qui

Moto2, FP1: Rabat ed Espargaro al comando

Alex De Angelis è 7°, in affanno il leader del campionato Scott Redding, solo 12°

Le Moto2 hanno preso le prime gocce di pioggia a Sepang a inizio turno, niente però che impedito ai piloti di continuare a girare e il modestissimo sgocciolio è finito presto. Sotto la bandiera a scacchi si sono presentati nelle prime due posizioni i piloti del team Pons. Il più veloce è stato Tito Rabat capace con il tempo di 2’08”053 di regolare per quasi mezzo secondo il compagno di squadra Pol Espargaro. Vicinissima alla coppia Kalex, la Suter dell’elvetico Thomas Luthi, che ha chiuso con 0”543 di svantaggio.

Alle sue spalle la rivelazione della stagione Takaaki Nakagami, staccato di 0”731,  inseguito da vicino da Mika Kallio, a 26 millemismi, e dal vincitore di Aragon Nico Terol, a poco più di un decimo. Settimo posto per il ‘nostro’ Alex De Angelis, che nonostante i lividi rimediati in Spagna ha portato la sua Speed Up nelle prime posizioni, anche se dovendo stringere i denti per il dolore. Il sammarinese ha preceduto Julian Simon, Sandro Cortese e Johann Zarco (protagonista anche di una scivolata). In affanno il capoclassifica Scott Redding, solo 12° e staccato di 1"248 dalla vetta.

Nutrita la presenza di wild card locali (tre), di cui il migliore è stato Syahrin che ha preceduto Simone Corsi, 16°, poco più indietro Mattia Pasini, 18°.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti