Tu sei qui

Moto2: Lowes pomo della discordia

Boscoscuro e Cuzari, divisi dal prossimo anno, si contendono il britannico

La strada del campione della Supersport Sam Lowes verso Moto2, che vanifica l'offerta per la SBK fattagli dal team Yakhnich, passa dal Bel Paese. Il 23enne britannico, dominatore su Yamaha in una categoria dove Kawasaki e Honda occupano dalla 2ª alla 8ª posizione in campionato, ha attirato l'attenzione di più di una squadra, soprattutto di Giovanni Cuzari (patron del team Forward) e Luca Boscoscuro (a capo di SpeedUp, moto schierata appunto da Forward). L'imminente separazione tra i due – Forward correrà con FTR anche in Moto2 nel 2014 – significa però che solo uno di loro riuscirà ad aggiudicarsi i servigi del pilota.

"Per quanto riguarda i piloti Moto2, l'unico confermato attualmente è Simone Corsi – ha dichiarato CuzariCome moto useremo FTR, con un accordo pluriennale legato anche alla MotoGP. La firma tra Sam Lowes e Boscoscuro è praticamente cosa fatta. Peccato, perché ci avevo messo gli occhi per primo e ne avevo parlato proprio con Luca nei box, ma non credo che con la SpeedUp, ottima ma difficile da interpretare, sia la moto per lui. Per quanto riguarda noi, ci interessa anche il suo rivale VD Mark, oltre che Mattia Pasini, Alex De Angelis, e Ricky Cardus, con i quali corriamo attualmente".

Dall'altra parte, Boscoscuro conferma l'interesse lasciando intravedere una lotta interna tra lui e Forward per finalizzare le squadre del prossimo anno.

"Sam ha diverse offerte, ma mi farebbe piacere farlo correre con me – ha detto BoscoscuroLa mia squadra avrà una struttura con due piloti. Con Corsi stiamo parlando, con Lowes parliamo già da qualche mese, è uno dei piloti più interessanti che ci sono in giro oggi. Spero che per la Malesia sia tutto finalizzato, o comunque prima della fine del trittico asiatico".

Insomma, un bel tiro alla fune con Lowes e Corsi sul piatto. Normale amministrazione quando due strutture decidono di prendere strade separate.

"Ringrazio Boscoscuro per l'ottimo lavoro e la serietà dimostrata nei nostri confronti, ma sono felice di tornare con FTR, con cui stiamo portando avanti un progetto da oltre un mese, con diversi telai da provare a breve – ha aggiunto CuzariSarà una moto un po' più facile, con un nuovo concetto di fare le corse: utilizzeremo telai con diverse rigidezze a seconda del circuito".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti