Tu sei qui

News Prodotto, BMW svela la R1200 GS Adventure 2014

Sospensioni più lunghe, serbatoio in alluminio da 30 litri, rinnovata anche l'estetica.

L'universo motociclistico racchiude dentro di se numerose branche, ognuna delle quali in grado di mostrare le proprie peculiarità, la propria anima ed il proprio credo. Per chi è amante dei viaggi lunghi, dei chilometri illimitati e dell'avventura, uno dei mezzi per raggiungere il proprio acme è sicuramente la Maxi Enduro di casa BMW, la R1200GS che oggi si mostra nella sua versione più pura, più nuda e cruda: la Adventure. Dopo la rivoluzione 2013, in questa nuova versione la casa dell'Elica affina, amplia, legittima. La Adventure mostra tante novità già presenti nella versione standard, a partire dal nuovo Boxer raffreddato ad aria e ad acqua.

IL DESIGN AIUTA E PROTEGGE - l'estetica della Adventure riprende i dettami stilistici della versione base, con linee più impuntate sull'anteriore, più dinamiche, ma non tendenti verso il basso. In questa versione Adventure, l'idea di imponenza e di autorevolezza, porta ad avere un design che punta verso l'alto, prese d'aria più grandi ed un design più crudo nella sua interezza.

Completamente nuove le plastiche rispetto alla R 1200 GS , ad eccezione di quelle presenti nel codino con gli attacchi per le valigie rigide. Non potevano mancare le protezioni tubolari in acciaio per proteggere i mastodontici cilindri che sporgono, ed il serbatoio. Proprio il serbatoio è passato da 20 a 30 litri di capienza; inoltre, novità per questo 2014, cambia il materiale di realizzazione, passato dal Nylon all'alluminio. Il design però non significa solo ricerca estetica, ma anche funzionalità ed ergonomia.

Ecco quindi una maggior protezione in sella, con un nuovo parabrezza, ora più ampio per deviare meglio i flussi d'aria. Posti in basso, ecco i deflettori anteriori più ampi rispetto alla versione standard. Di serie, in questa Adventure, anche i paramani. La realizzazione del nuovo serbatoio, ha portato un'ulteriore novità: un piccolo scomparto vicino al bocchettone per la benzina, che serve per tenere piccoli oggetti quale può essere uno smartphone. La sella è ora più alta - da 890 a 910 mm- ed è realizzata in due colori.

Una sella comunque regolabile in altezza ma anche in inclinazione. Abbiamo parlato di funzionalità ed ergonomia, ma non possiamo non sottolineare la nuova livrea con una cromia che ricorda quasi i mezzi militari. Si chiama Olive Pastello, ed insieme a Alpinewhite Pastello e Racingblue metallizzato opaco, sono le colorazioni ufficiali di questa Adventure. Da notare come sia sparito il portapacchi posteriore in plastica, al cui posto è comparso un elemento in tubi d’acciaio. Nuovo anche il supporto delle valigie in alluminio, con il suo meccanismo che adesso sfrutta superiormente gli stessi agganci delle valigie in plastica. Un aggiunta che fa lievitare il peso dell'Adventure a 260 kg in ordine di marcia con serbatoio pieno.

SOSPENSIONI PIU' LUNGHE - tecnicamente parlando, la nuova R 1200 GS Adventure ripropone sostanzialmente il livello proposto dalla versione 2014 della GS. Presenti ovviamente ABS e ASC di serie, oltre ai riding mode Road e Rain di serie. Qualora si volesse avere di più, a livello di optional, BMW offre la “Modalità di guida Pro”, contenente tre ulteriori riding mode: “Dynamic, Enduro e Enduro Pro”.

Cosa differenzia però la versione standard dalla Adventure? Principalmente quest'ultima ha una maggior escursione delle sospensioni, che arriva ora a 210mm (190 nella versione standard) all’anteriore e a 220 mm al posteriore (200 la standard). Modificata anche la configurazione del braccio longitudinale del telelever.

Il Telaio, cosi come le sospensioni, è stato verniciato di color nero, in loco del grigio e oro visto nella standard. Piccole modifiche e aggiornamenti anche dal punto di vista prettamente motoristico e meccanico, con un motore che, se nella versione 2013 si è mostrato più pastoso e malleabile per una vocazione più touring, riceve per la Adventure una massa volanica di circa 950 grammi, ed uno smorzatore delle vibrazioni supplementare posto tra l'uscita del cambio e l'albero cardanico. In questo modo si è voluto offrire una maggior linearità ed una maggior fluidità all'erogazione.

Per il resto, ci troviamo di fronte ai dati tecnici della versione standard. Parliamo quindi del classico motore Boxer da 1170 cc che nella versione 2013 ha ricevuto il raffreddamento ad aria e ad acqua, con alesaggio e corsa di 101/73mm, una potenza di 125 cavalli a 7750 giri/min, ed un valore di coppia massima pari a 125 Nm a 6500 giri/min.

Il prezzo della R 1200 GS Adventure non è stato comunicato ancora ufficialmente. A noi non resta che attenderla dal vivo al prossimo Salone Eicma di Novembre.

GALLERY R1200 GS ADVENTURE 2014

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti