Tu sei qui

SBK, WSS - Lowes si prende la corona

GARA: Vittoria di Sofuoglu, secondo l'inglese. Terza la MV con Iddon

Lunga vita al nuovo Re: Kenan Sofuoglu, nell'abbracciare a fine gara Sam Lowes, ha idealmente consegnato la corona di campione del mondo Supersport.

L'inglese arrivato da Oltremanica, famoso per la sua grande velocità, meno per la sua costanza, ha accettato quest'anno la sfida del team Yachnich con a capo Claudio Corsetti.

La compagine russa gli ha offerto una Yamaha R6 che, come l'araba fenice, risorge ancora una volta dopo il suo pensionamento (campionato vinto con Crutchlow, Davies ed ora con Lowes), e l'inglese ha mostrato tutto il suo potenziale.

Basti pensare che il suo peggior risultato è la seconda posizione. Una vittoria ottenuta oltreutto con un polso in non buone condizioni durante la stagione, ma che stoicamente non lo ha limitato a livello prestazionale.

Mai domo, mai sazio, l'inglese anche a Magny Cours poteva tranquillamente gestire la situazione, dovendo chiudere in 14esima posizione in caso di vittoria di Sofuoglu. Così non è stato. Fin dalla partenza, Lowes ha battagliato a lungo con un bravissimo Iddon, in sella alla MV F3 675. Il team capitanato da Rovelli ha sognato per numerosi giri il colpaccio, quella vittoria che avrebbe coronato una stagione buona.

Prestazionalmente Iddon è riuscito a tenere la scia di Lowes e Sofuoglu, salvo perde quel piccolo spunto finale negli utlimissimi passaggi, e cadere in high-side al tornantino dell'Adelaide all'ultimo giro, decretando inoltre anche la bandiera rossa che ha decretato la fine della corsa anticipatamente. Ecco allora, nonostante il mancato duello finale tra Sofuoglu e Lowes, l'abbraccio finale per una stagione che li ha visti grandi protagonisti.

Quarta posizione per Fabien Foret, autore di una grande rimonta. Il francese chiude davanti a Sheridan Morais, con la Kawasaki del team GoEleven, Van den Mark e Zanetti, caduto anch'esso alla fine, ma riabilitato in classifica per la bandiera rossa esposta. Da sottolineare la bella performance proprio del duo Ten Kate, di Roberto Tamburini, a lungo quarto, e ottavo sotto la bandiera a scacchi, e di Alex Baldolini, ottimo decimo con la Suzuki del team Suriano dopo una gara da protagonista.

Gli altri italiani: 12esimo De Rosa, 13esimo Roccoli, 15esimo Scassa, 18esimo Marconi

CRONACA DI GARA

Tutto pronto per la partenza. Sam Lowes deve fare due punti per diventare campione del Mondo, qualora Kenan Sofuoglu dovesse vincere

- Grande partenza della Mv Agusta con Iddon che passa in prima posizione alla prima curva. All'uscita dell'Estoril Lowes in allunga passa però il pilota della F3 675, ma Iddon resiste e rimane in testa. Tutti in piedi all'Adelaide. Buon sesto anche Rolfo, cosi come Zanetti settimo. Entrata cattiva di Russo per la decima piazza

- 21 giri al termine: all'Adelaide Sofuoglu tenta la staccata su Lowes. Perde per un attimo l'anteriore e rischia la caduta. Va lungo e rimane terzo. Poco prima all'uscita dell'Estoril Lowes arriva largo e mette la posteriore sull'erba, per fortuna rimanendo in piedi. Iddon intanto rimane in prima posizione. Quarto Tamburini

- 20 giri al termine: si gira in 1'42.6. Lowes all'Adelaide si prende la prima posizione, ma nell'incrocio di traiettoria Iddon ritorna in testa. Caduto Scholtz con la Suzuki del team Suriano.

- 19 giri al termine: Lowes passa all'esterno alla staccata dell'Adelaide, Iddon prova a incrociare ed i due si danno una spallata non cattiva. Bel duello tra la MV Agusta F3 e la Yamaha R6. Incredibile come si muova la moto di Lowes in accelerazione, pensando che gli basti un 14esimo posto

- 18 giri al termine: Lowes e Iddon cercano di dettare il ritmo, ma Sofuoglu è a 7 decimi. Ancora buona prestazione per Tamburini quarto, con Zanetti ora davanti a VD Mark, Rolfo è setimo, Morais ottavo e Russo nono in piena bagarre

- 17 giri al termine: posizioni stabili, eccezion fatta per la bella lotta tra i due compagni di squadra Zanetti e Vd Mark. Iddon continua a pressare Lowes all'uscita dell'Adelaide, ma le posizioni rimangono immutate. Rolfo perde una posizione in favore di Sheridan Morais

- 15 giri al termine: Lowes e Iddon continuano a dettare il ritmo, con Sofuoglu che non riesce a compattarsi. Lungo di Riccardo Russo.

- 14 giri al termine: Dietro i primi te, è lotta tra Tamburini, Zanetti e Vd Mark. Ancora nessun sorpasso ma i tre sono molto vicini e arrivano sempre in derapata in frenata

- 13 giri al termine: Van Der Mark passa Zanetti all'Adelaide. Rolfo intanto scende in nona posizione

- 12 giri al termine: Vd Mark scatenato supera anche Tamburini. Intanto proprio all'Adelaide Coughlan cade con la Kawasaki. Il più veloce in pista ora è Sofuoglu ma non a sufficienza per avvicinarsi

- 11 giri al termine: Iddon continua a rimanere incollato alla Yamaha R6 di Sam Lowes. Sembra in grado di tenere il ritmo e studiare l'inglese. Piccola sbavatura per Lowes che viene passato da Iddon e, subito dopo, anche da Kenan Sofuoglu.

- 10 giri al termine: Caduta per Roberto Rolfo al tornante Adelaide. Lotta aperta nel frattempo tra Sofuoglu e Lowes per la seconda posizione, mentre Iddon cerca la fuga, senza successo. Il turco è a soli 4 decimi.

- 9 giri al termine: All'uscita dell'Estoril Sofuoglu e Lowes passano Iddon. L'MV però incrocia la traiettoria e torna prima. Veramente grande prestazione per la MV Agusta F3

- 8 giri al termine: Tamburini, dopo una prima metà di gara in quarta posizione, scende in settima. Lotta aperta tra Sofuoglu e Iddon che all'Adelaide riesce a passare e rimane davanti. Alla penultima staccata della Lycee, Lowes passa Iddon. Ritiro per Riccardo Russo

- 7 giri al termine: Dietro è lotta aperta tra Vd Mark, Morais, Zanetti e Foret. Sofuoglu intanto prova la fuga, mentre Iddon sembra più in difficoltà.

- 6 giri al termine: Grande sorpasso di Fabien Foret, passando in un colpo solo sia Morais che Vd Mark all'Adelaide, girando stretto.

- 5 giri al termine: 1'42.0. E' il tempo di Iddon che ritorna sotto a Lowes e Sofuoglu.

- 4 giri al termine: Sofuoglu e Lowes allungano, anche perchè Iddon è andato leggermente in sofferenza girando due decimi peggio.

- 3 giri al termine: Lowes sembra amministrare. Intanto caduta per Lagrive all'ingresso della curva Estoril

- 2 giri al termine: Lowes passa all'interno dell'Adelaide e resiste in uscita a Sofuoglu, ma il turco entra deciso alla 180°. I due hanno rotto gli indugi.

- Ultimo giro: Sofuoglu resiste a Lowes, mentre Iddon cade all'Adelaide. Subito dopo altri piloti arrivano lunghi al tornantino. Bandiera Rossa.

Sam Lowes è il campione del mondo Supersport 2013

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti