Tu sei qui

SBK, Sykes e Guintoli in fuga nel WUP

Magny Cours: i due rivali staccano di un secondo gli inseguitori. Melandri 3º

Il meteo continua a fare, letteralmente, il buono e cattivo tempo a Magny Cours. Nel WUP della Superbike, vanificando le previsioni, è arrivata addirittura la nebbia, e le condizioni restano incerte per il prosieguo di giornata. Il più veloce al mattino è stato il poleman Tom Sykes con un 1'39.526.

Il britannico su Kawasaki ha piegato di misura Sylvain Guintoli (+ 0.157), che partirà immediatamente alle sue spalle e lo ha studiato a lungo nel WUP girando in tandem. Visti i distacchi inflitti agli inseguitori i due, separati da 24 punti in classifica, sembrano destinati ad un duello al vertice. Più attardato (+ 0.903), Marco Melandri ha posto le basi per una gara in rimonta (è ottavo in griglia) chiudendo con il terzo tempo.

I riferimenti si avvicinano dalla quarta posizione in poi, con Eugene Laverty, Davide Giugliano, Vincent Philippe, Michel Fabrizio e Chaz Davies racchiusi in sei decimi.

Chiudono la Top 10 Jules Cluzel e Toni Elias, mentre Michele Pirro, ancora acciaccato dopo le due cadute di ieri, ha chiuso primo su Ducati con il dodicesimo tempo alle spalle di Leon Haslam. Nella Top 15 provvisoria anche Federico Sandi e Fabrizio Lai. Nessun tempo per Ayrton Badovini.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti