Tu sei qui

SBK, Stock 600: Nocco vince di autorità

GARA: Splendido duello tra Morbidelli e Gamarino. Podio tricolore

Più che a Magny Cours sembrava di essere al Mugello tanto è stato il dominio degli italiani nella gara della Stock 600. E' stato un vero e proprio dominio di Alessandro Nocco che fin dal primo giro ha cominciato a stampare giri record prendendo subito un evidente vantaggio, concludendo gli ultimi giri in estrema scioltezza.

Dietro il salentino, il duello per il podio ha visto come protagonisti Morbidelli e Gamarino. I due hanno dato vita ad una sfida per il podio entusiasmante, a tratti dura ma comunque nei limiti del regolamento. Sorpassi e controsorpassi tra i due giovani protagonisti risoltasi solo sotto la bandiera a scacchi. Cinque millesimi in favore di Morbidelli su Gamarino.

Cinque millesimi importanti per quanto riguarda la classifica del campionato: Morbidelli infatti ha ora un vantaggio di 10 punti proprio su Gamarino e 14 su Nocco, con solo l'ultimo round di Jerez da disputare.

Dietro il trio italiano il vuoto. Già perchè il quarto in classifica, Chesaux, ha chiuso a 13 secondi dalla vetta. Dato ancor più significativo, solo i primi tre sono riusciti a girare sul passo dell'1'45.

Quinta posizione per un acciaccato Federico D'Annunzio, davanti a Nekvasil, Smith, Gourin, Clere e Dakota Mamola, decimo, la cui posizione è però sub-judice per un contatto avvenuto con il nostro Vitali.

CRONACA DI GARA

Tutto pronto per il via della gara della Stock600. 12 giri in tutto

- Partenza valida. Alla prima curva Nocco e Morbidelli partono subito in prima e seconda posizione. Gamarino terzo. Si arriva alla Adelaide, e subito c'è un contatto. Mulhauser a terra con Tuuli. Morbidelli prosegue in prima posizione. Nocco però passa Morbidelli e prova a dettare il passo. Prova la fuga. Caduta alla penultima curva per Vitali dopo una toccata con Mamola.

11 giri al termine - Gamarino prova a mettere pressione su Chesaux. Davanti Nocco prova a scappare. Morbidelli è a nove decimi. Gamarino alla Adelaide passa Chesaux. Attenzione a Nekvasil, arrembante sullo svizzero del team Ten Kate. Mamola viene messo sotto investigazione per il contatto con Vitali

10 giri al termine - Miglior giro per Nocco: 1'45.191. L'italiano gira un secondo più veloce di Morbidelli. I tre italiani comunque sono staccati dal resto del gruppo. D'Annunzio risale in sesta posizione. Gamarino intanto sembra guadagnare su Morbidelli.

9 giri al termine - Nocco gira in 1'45.3, Morbidelli in 1'45.8, Gamarino in 1'45.6, tutti gli altri sopra l'1'47. Alla Adelaide Gamarino prova l'attacco su Morbidelli senza successo. Si ritira Julian Mayer, dopo una caduta all'ultima chicane. Gamarino intanto è attaccato a Morbidelli

8 giri al termine - Gamarino al curvone dell'Estoril passa Morbidelli e si porta in seconda posizione. Ora il duo in seconda e terza posizione ha un ritardo di ben 3 secondi su Nocco, in vetta solitario. D'Annunzio passa intanto in quinta posizione, Morrentino in decima. Mamola intanto chiude su Smith

7 giri al termine - Situazione invariata con Nocco in prima posizione. Gamarino secondo e Morbidelli terzo con un lungo all'Estoril. Dietro D'Annunzio prova a riprendere Chesaux.

5 giri al termine - Nocco continua a girare velocemente: 1'45.2 per l'italiano. Gamarino sembra aver problemi alla staccata dell'Adelaide. Per due volte non è sembrato sicuro. Morbidelli ne approfitta e passa secondo, ma subito dopo lo stesso Gamarino ripassa deciso Morbidelli.

4 giri al termine - Gruppo compatto dietro, in lotta per la quinta posizione Nekvasil, D'Annunzio, Gourin e Smith.

3 giri al termine - Situazione sotto controllo per Nocco che gira sul passo dell'1'45.5. Dietro Gamarino sembra aver preso qualche metro su Morbidelli.

2 giri al termine - Lotta tra Gamarino e Morbidelli, con quest'ultimo che prova a recuperare sempre sul guidato, salvo poi perdere tra l'ultimo settore e la curva Estoril.

Ultimo giro - Nocco comincia l'ultimo giro. Lotta aperta con Morbidelli che passa alla prima curv: entrambi arrivano lunghi all'Esotil fianco a fianco rischiando di cadere. Si arriva all'Adelaide. I due si toccano un poco, ma Morbidelli resiste. Gamarino non demorde, ma arriva leggermente lungo. Si arriva all'ultima staccata, e al photofinish: sul traguardo Morbidelli precede Gamarino di appena 5 millesimi. Quarto Chesaux, quinto D'Annunzio

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti