Tu sei qui

News Prodotto, Bastianini: mi piace pescare, come Stoner

Il vincitore dell'ultima gara della Rookies Cup: "la prossima stagione punto al campionato"

Se nel Mondiale i colori italiani sono un po’ opachi, i giovanissimi ad Aragon ci hanno restituito il sorriso con una doppietta nell’ultima gara della Rookies Cup. Bastianini e Manzi hanno tagliato il traguardo prima di tutti e risollevato l’orgoglio nazionale. Enea, il vincitore, mancava dal gradino più alto del podio da Jerez, “ero partito bene in campionato – racconta il riminese, che compirà 16 anni a fine dicembre - poi a causa di una clavicola rotta sono mancato nella parte centrale del campionato”.

Hai finito bene però, il prossimo anno farai ancora la Rookies Cup?

Sì e voglio assolutamente vincerla. La trovo un’ottima scuola, permettere di correre sugli stessi circuiti del Mondiale. Poi non so se continuerò nel CIV o passerò al CEV, è ancora tutto da decidere. Il campionato spagnolo mi attira, soprattutto perché si correrà anche su piste al di fuori dalla Spagna”.

Nella Rookies Cup siete un bel gruppo di italiani, con Manzi e Pagliani. Più amici o rivali?

Sicuramente amici, anche se la rivalità in pista c’è. Anzi, se Manzi non mi avesse steso a Brno magari sarei potuto essere nei primi tre a fine stagione”. (ride)

Le moto per te sono già un lavoro o solo un divertimento?

Le vivo solo come un divertimento, nulla di più. Per me non è uno sforzo guidare o gareggiare”.

Enea BastianiniE hai iniziato prestissimo a farlo.

A 3 anni e 3 mesi, per la precisione, è per quello che il mio numero di gara è il 33. Avevo una minimoto con le rotelline, le ho tolte subito e ho fatto dei gran voli! (ride) Poco tempo dopo ero già in pista”.

Ti piacciono anche altri sport?

Faccio ginnastica artistica e vado in palestra”.

E la scuola?

L’istituto professionale a Rimini, ma di quello preferisco non parlare”. (ride)

Ok, passiamo alla prossima domanda: hai un pilota a cui ti ispiri?

Casey Stoner, mi piace tantissimo anche se non so bene il motivo. Forse perché anche a lui ama andare a pescare, è anche una mia passione. Poi ammiro il suo stile di guida, anche se non è simile al mio”.

L’obiettivo per il futuro è arrivare al Mondiale?

Quello è il mio sogno, non so se potrò fare una wild card già il prossimo anno”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti