Tu sei qui

SBK, Yakhnich: una MV per Sam Lowes

Corsetti: In SBK, con una sola moto. Agusta con noi o Althea, Yamaha tornerà più tardi

Con il match-point in mano (49 punti di vantaggio e 50 in palio), Sam Lowes è pronto a conquistare il titolo della Supersport con una gara d'anticipo a Magny Cours. Tuttavia, è il futuro del britannico a tenere banco nel paddock. Il pilota emergente ha attirato l'attenzione di molte squadre con le cinque vittorie (nove podi in totale) raccolte fin qui, ma l'obiettivo del team Yakhnich è di tenerlo con sé e portarlo in classe regina.

"Al 90% saremo in SBK e probabilmente con MV Agusta ed una sola moto, da affidare a Sam – ha raccontato Claudio Corsetti, manager della squadra russa oltre che giornalista, tester e titolare della Scuola Federale che porta il suo nome – A Franciacorta è andato forte con la MV. Con una moto di serie, con solo la carena diversa ed una gomma vecchia di 40 giri, ha girato a cinque decimi dal record della pista, fatto con una Open. La MV gli è piaciuta e l'ha trovata meglio di quanto si aspettasse".

Quindi la Casa di Verghera è seriamente intenzionata alla SBK?

"Credo di sì, che ci sarà. O con Althea o con noi. Manca un accordo formale ma ne stiamo parlando, come loro del resto".

Con Lowes com'è la situazione? Si è parlato di un interesse anche da parte di squadre del motomondiale…

"Con noi Sam ha un contratto che scade a fine 2015, esiste e lo rispettiamo. Ha avuto mille offerte quindi è un po' distratto dalle attenzioni. Vogliamo tenerlo, ma non legarlo a noi se vuole cambiare. Per ora pensiamo al titolo".

Come vi presentate a Magny Cours?

"Siamo tesi perché mancano ancora due punti, ma pensiamo a portarceli a casa qui e poi saremo tutti più rilassati. Sam sta vivendo la miglior stagione della sua vita. Fino a ieri era pilota veloce, oggi ha dimostrato di essere un campione. Secondo me ha un bel futuro davanti, per quanto visto in pista e nei dati. È un gran talento, e crescerà ancora".

A proposito di Supersport, con che moto correrete il prossimo anno?

"Molto dipenderà dalla marca alla quale ci leghiamo in SBK. Che io sappia però, Yamaha non ha intenzione di fare nulla fino a che non uscirà la nuova supersportiva, sarebbe assurdo riprendere lo sviluppo per un solo anno. Se avesse avuto interesse a rientrare in SBK, lo avrebbe fatto con noi. La wild-card del team Austria a Jerez sembra più che altro uno studio per correre con una EVO il prossimo anno, ma a noi non interessa questa categoria".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti