Tu sei qui

MotoGP, Marquez, Suppo: meglio una maximulta

"Meglio non creare rischi inutili. Una multa di 100.000 Euro può bastare"

La matematica che assegnerà il titolo quest'anno è semplice: Marc Marquez ha bisogno di 62 punti punti nelle ultime quattro gare per diventare il primo rookie a vincere il mondiale della classe regina dai tempi di Kenny Roberts, che ci riuscì nel 1978.

Marquez guida la classifica con 278 punti, Lorenzo ne ha 239, quindi se Jorge dovesse vincere tutte e quattro le restanti gare finirebbe la stagione con 339 punti.

In questa situazione è facile capire che Marc Marquez ha bisogno di conquistare appena 62 punti in quattro gare, il che equivale a dire finire quattro volte in terza posizione, od ogni combinazione che gli dia quel punteggio.

Una impresa decisamente alla portata del pilota che quest'anno è sempre finito a podio in 13 delle 14 gare del campionato, con l'eccezione della caduta del Mugello.

Ma c'è un ma e ce lo spiega Livio Suppo.

"Spero proprio che a Sepang la Direzione di Gara non commini alcuna sanzione, in termini di punti-licenza. Ciò equivarrebbe a far partire mar dall'ultima posizione dello schieramento. E cosa pensate che farebbe Marquez? Il rischio è che gli si chiuda la vena…Non vorrei mai che dovesse affrontare una gara con una pressione così grande".

Giusto. Qualcuno però dice che la guida del numero 93 è un 'incidente che chiede di poter accadere', e ne abbiamo numerosi esempi nel recente passato. Allora qual'è la situazione per riportare Marc, e tutti quelli come lui, a considerare anche i rivali in pista?

"In effetti la soluzione è semplice - è la risposta di Suppo - la Direzione di Gara deve comminare delle multe. Ma non multe da 5.000 Euro, 100.000 euro potrebbe essere una soluzione. Vi assicuro che i piloti, anche se guadagnano molto tengono al proprio portafogli. In questo modo ricorderebbero egualmente la lezione, modificando magari il proprio comportamento".

Voi cosa ne dite? esprimete la vostra opinione QUI.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti