Tu sei qui

Laverty: MotoGP o SBK? Scelte politiche

Dall'Igna: "Uno come lui fa comodo in entrambi i campionati"

Eugene Laverty è l'uomo del momento in SBK. Nelle ultime quattro manche, il pilota di Aprilia ha ottenuto 91 punti su 100 a disposizione. La sua permanenza in Aprilia appare certa, resta solo da decidere la sistemazione: in MotoGP con Aspar o ancora in SBK (anche se l'arrivo di Melandri ed il rinnovo automatico di Guintoli in caso di terzo posto complicano leggermente la situazione). In ogni caso, il pilota di Toomebridge non sembra preoccuparsi troppo.

"Correre in SBK o MotoGP per me non fa molta differenza – ha detto Laverty al termine di Gara 2 a Laguna Seca – È solo politica".

Intanto l'irlandese ha superato il compagno di squadra Guintoli in classifica iridata, dove è ora secondo a 23 punti da Sykes. Il titolo, che sembrava compromesso dopo tanti ritiri, non è più un miraggio.

"Il mio rivale è Sykes, non Sylvain, perché è lui che comanda il campionato – ha aggiunto – Devo ringraziare Melandri e Giugliano per avergli tolto punti importanti. I risultati recenti mi danno fiducia. Ho commesso troppi errori quest'anno, ma c'è ancora tempo per un finale di stagione entusiasmante. Devo dimenticare il passato e concentrarmi sulle prossime gare".

Salvo colpi di scena, il campionato sarà deciso solo alla tappa conclusiva di Jerez.

"A Magny Cours lo scorso anno ho faticato, ma la mia RSV4 è cresciuta molto quindi le cose potrebbero cambiare, mentre Jerez è la nostra pista test dove potremmo essere avvantaggiati. Dovrò dare il 100% in ogni sessione dei prossimi due weekend, poi tireremo le somme".

Intanto, Laverty ha già fatto molto per assicurarsi una buona sella per il 2014. La Casa di Noale viaggia a gonfie vele sia in MotoGP che SBK, ed alla domanda se l'irlandese le faccia più comodo nel motomondiale o tra le derivate di serie, Gigi Dall'Igna ha risposto sornione: "Uno come Laverty fa comodo in entrambi i campionati".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti