Tu sei qui

MotoGP, Aragon: Rossi il più veloce del mattino

WU: l'italiano precede Marquez di 18 millesimi. Ben sei piloti in due decimi

Quattro piloti in 152 millesimi di secondo, ben sei in 257. Il warm up della mattina di Aragon ha confermato quanto intravisto e assaporato finora, ovvero un sostanziale equilibrio prestazionale tra i piloti in classifica. Ai protagonisti delle prove ufficiali di qualificazione di ieri, Marquez, Lorenzo, Pedrosa e Rossi, in rigoroso ordine di partenza, oggi si è inserito anche Cal Crutchlow, autore finora di un fine settimana poco brillante.

Primo Valentino Rossi con un riferimento cronometrico pari a 1'49.180, davanti a Marc Marquez. Il giovane portacolori Honda, chiude con un ritardo di soli 18 millesimi di secondo dal pesarese, e precede il già citato Crutchlow che può tornare nei box di Aragon al termine del turno, con molto più ottimismo rispetto a ieri, accusando un ritardo di soli 97 millesimi dalla vetta.

L'inglese, prossimo al passaggio in Ducati per il 2014, precede Daniel Pedrosa, quarto a +0.152, e Jorge Lorenzo, quinto a +0.244. Piccola nota sul maiorchino portacolori di Iwata. Sia ieri che oggi, durante la classica prova di partenza a fine turno, non è riuscito ad effettuare uno scatto efficace, mascherato ieri da una impennata lunghissima sul rettilineo che precede la linea del traguardo.

Sesta posizione per Stefan Bradl a +0.257 da Rossi. Dalla settima piazza in poi, le posizioni sono più scremate, con distacchi più importanti. Settimo dunque Alvaro Bautista (+0.482), ottavo un buon Andrea Dovizioso, che dimezza sostanzialmente il distacco del week-end di Borgo Panigale dalle dirette concorrenti (+0.707). Il primo pilota ad accusare un ritardo superiore al secondo è Bradley Smith con la seconda Yamaha Tech3 (+1.167). Chiude la top-ten Nicky Hayden con la Ducati, staccato di 1.391 secondi dalla vetta.

Gli altri italiani: Andrea Iannone è undicesimo, con un distacco di 2.108 secondi; Claudio Corti chiude invece in 14esima posizione (+2.449), Danilo Petrucci 19esimo (+3.167), davanti a Luca Scassa (+3.728), che chiude in 20esima posizione la mattinata di Aragon.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti