Tu sei qui

SBK, Superpole: Guintoli risponde per le rime

Il francese beffa Sykes per 15 millesimi. Canepa e Giugliano in seconda fila

L'uomo giusto al momento giusto. Dopo aver giocato in difesa salvo essere scavalcato da Sykes nella classifica iridata, Sylvain Guintoli era atteso al varco a Laguna Seca. Il francese su Aprilia ha così dato una risposta secca in Superpole, aggiudicandosi la prima pole position stagionale e seconda in carriera con un 1'22.683. Chiudono la prima fila Tom Sykes e Eugene Laverty, seguiti da Niccolò Canepa, Chaz Davies, Davide Giugliano e Marco Melandri, settimo ed alle prese con i soliti problemi in qualifica.

SUPERPOLE 1 – Canepa rompe gli indugi con un 1'23.561 che è il suo best-lap del fine settimana, seguito a ruota da Laverty, Haslam, Davies e Melandri, tutti sotto 1'24. Davies si avvicina a rompere il muro di 1'23 con un 1'23.284, mentre Sykes risale in quarta posizione. Pochi minuti dopo è Laverty a portarsi in testa con 50 millesimi di vantaggio. Elias, in affanno rispetto alle qualifiche, non riesce ad andare oltre il quindicesimo posto con la gomma da tempo e rimane escluso dalla seconda sessione insieme a Fabrizio (13º) ed Aitchison (14º). Da segnalare l'ottima prestazione della wild-card Eslick (7º) e Roger Hayden (12º).

SUPERPOLE 2 – Guintoli parte a razzo, facendo registrare un 1'23.167. Laverty e Sykes (con gomma da tempo alla prima uscita) non sono lontani, a meno di un decimo. Chiudono la top 5 Davies e Melandri, a due decimi di distacco così come Canepa, sesto. A due minuti dal termine si riporta sotto anche Giugliano, a tre decimi dal miglior tempo, mentre Davies si riporta in testa con un 1'23.056. Rimangono fuori dalla sessione finale le wild-card del team Jordan ed Haslam, alle prese con un problema elettronico.

SUPERPOLE 3 – Sykes, Laverty e Guintoli montano subito la gomma da tempo e vanno tutti sotto il muro di 1'23. Il migliore è Sykes, con un 1'22.698. A sei decimi di distanza, Giugliano è quarto davanti a Melandri. Laverty cade al quarto giro chiudendo la sessione con un paio di minuti d'anticipo, mentre Canepa si porta in prima fila con un 1'22.824. Guintoli tenta la risposta sotto la bandiera a scacchi e si aggiudica la pole position con un giro lampo da 1'22.683, piegando la resistenza di Sykes per soli 15 millesimi.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti