Tu sei qui

SBK, Laguna Seca: Guintoli sfida Sykes

Il francese sigla il best lap nella FP2 beffando il britannico. Melandri 5º

La seconda ed ultima sessione di prove libere della Superbike a Laguna Seca (Superpole al sabato mattina, ore 20 italiane) ha incoronato il quarto nome diverso in altrettanti turni. Dopo Chaz Davies, Eugene Laverty e Marco Melandri, Sylvain Guintoli ha siglato la classifica dei tempi con un 1'23.563, il giro più rapido fatto registrare fin qui nell'arco del fine settimana.

"A causa della spalla devo cercare un compromesso che mi permetta di essere veloce senza troppo stress fisico – ha dichiarato il francese – Abbiamo comunque messo in mostra un passo promettente fin da subito, riuscendo a provare tutto quello che volevamo"

Il pilota Aprilia ha preceduto Tom Sykes, suo rivale più diretto in classifica, il primo a girare sotto a 1'24 questa mattina e piegato per soli 0.161. Complice anche la pista relativamente corta, il responso del cronometro continua ad essere estremamente equilibrato: in terzo posizione, Davies (+ 0.227) precede Niccolò Canepa (+ 0.423), che continua a portare i vessilli Ducati in alto con una Panigale raramente apparsa così competitiva come qui nelle sue mani. Le modifiche di ciclistica provate al Mugello in settimana hanno portato una boccata d'ossigeno alla squadra, che ha trovato nel genovese l'uomo giusto per difendere i propri colori con un Ayrton Badovini ancora a mezzo servizio (11º) e zoppicante a causa di una caviglia infortunata.

Melandri (+ 0.604) chiude la Top 5 ed è il primo dei piloti a non aver girato sotto a 1'24 nella FP2. Il ravennate si è concentrato sull'usura degli pneumatici, avendo già fatto registrare tempi da protagonista sia in assetto da gara che da qualifica.

Risale Leon Haslam (+ 0.656), sesto davanti a Laverty, Giugliano e la wild-card Roger Hayden, mentre stenta a trovare la giusta competitività il suo compagno di squadra Michel Fabrizio, quindicesimo.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti