Tu sei qui

MotoGP, La M1 di Lorenzo si sdraia in rettilineo

Raggiunti i 64° per le pieghe delle MotoGP. Jorge lo dimostra... da fermo

Un po’ di anni fa facevano scalpore le prime ginocchia, ora anche il gomito è diventato la normalità. Stiamo parlando delle parti del corpo che i piloti della MotoGP strisciano in piega, tanto che anche i produttori di tute sono dovuti correre ai ripari con protezioni ad hoc. Le moto e le gomme permettono inclinazioni da fare girare la testa, 64° sulla verticale dicono i dati. Se già fa impressione vedere certi funambolismi in movimento, ancora di più potere apprezzare la piega ‘da fermo’.

E’ quanto è stato fatto ieri, quando la M1 di Lorenzo è stata sdraiata sul rettilineo di Aragon allo stesso angolo che raggiunge in curva. Chi pensa di essere un gran ‘piegatore’ dovrà rivedere i suoi standard, considerato che con una moto stradale non si va oltre i 50° e una Superbike raggiunge, “solo”, i 61°.

Cosa aggiungere? Anche la fisica si arrende ai campioni della MotoGP.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti