Tu sei qui

MotoGP, La Suzuki fa passi avanti al Mugello

Nuova carenatura, motore e telaio. De Puniet e Aoki soddisfatti

La Suzuki ha completato la due giorni di test al Mugello per proseguire nel suo programma di sviluppo. Grazie anche ai tre giorni di prova a Misano sia Randy De Puniet che Nobuatsu Aoki hanno apprezzato il nuovo motore, rivisto per migliorare la velocità di punta, così come un nuovo telaio e la nuova elettronica di controllo del motore.

Tutte le novità provate hanno comportato miglioramenti generali. De Puniet ha effettuato 67 giri il primo giorno, Aoki solo 10. Il miglior tempo di Randy è stato di 1.50.080 il primo giorno e di 1.49.260 il secondo, dopo 53 giri.

Randy De Puniet"Abbiamo lavorato molto in questi due giorni sulle mappe elettroniche in diverse situazioni e compreso che dobbiamo migliorare il grilp - ha detto De Puniet - sapevamo che il Mugello sarebbe stata una pista difficile, ma ci ha dato molte informazioni".

"Sono state giornate piene di lavoro - ha osservato Davide Brivio - ma ci hanno portato utili informazioni. Ovviamente abbiamo trovato punti sui quali lavorare per migliorare. Ora faremo un po' di compiti a casa".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti