Tu sei qui

News Prodotto, Promesse: Pagliani, Manzi e Bastianini

Hanika sarà ufficiale KTM nel 2014, ma tre giovani italiani spingono nella Red Bull Cup

Karel Hanika è pronto ad entrare nella squadra ufficiale Red Bull KTM Ajo per il Mondiale Moto3 2014: una ricompensa più che meritata dopo aver vinto il titolo della Red Bull MotoGP Rookies Cup di questa stagione. Dovrà quindi vedersela con un team con grandi aspettative: la squadra, infatti, insieme a Sandro Cortese ha vinto il Campionato Mondiale 2012 e quest’anno conduce la corsa verso la vittoria del titolo con l’ex Rookie Luis Salom.

Questo weekend sarà la volta di Aragona e Hanika ha ancora le due gare finali della Rookies Cup su cui concentrarsi. Durante la tappa di Misano, un problema al motore lo ha costretto al ritiro e non ha potuto fare altro che rimanere a guardare mentre si decretava comunque la sua vittoria nella Rookies Cup. Senza dubbio, però, non sarà così che il campione intenderà chiudere la stagione.

Hanika punta a incrementare le sue sei vittorie

Stefano ManziCon già all’attivo sei vittorie nella Rookies Cup, il rider ceco punta a mettere a segno una doppietta  per chiudere a quota otto, e non c’è alcun dubbio che quest’ultimo appuntamento stagionale sarà sicuramente spettacolare. È la formula della Rookies Cup e, sebbene Hanika sia ormai irraggiungibile, in lizza per il secondo podio ci sono altri sei giovani talenti del motociclismo.

Jorge Martín, il 15enne spagnolo, è uno dei pretendenti al secondo posto, forte già di due vittorie e unico pilota, oltre al campione ceco, a vantare più di un trionfo in pista. Fino all’ultimo, poi, è stato anche il più diretto inseguitore in classifica di Hanika. Una certa dose di sfortuna e un weekend di gare sotto tono sul tracciato di Misano, hanno però permesso a Manuel Pagliani di avvicinarsi, a soli sette punti di distacco dallo spagnolo. Il 17enne italiano, in sella alla sua moto, si è dimostrato veloce e spigliato sin dall’esordio stagionale, e la vittoria di Misano ha dato una bella accelerata alla sua corsa verso il secondo gradino del podio finale.

Con 50 punti in palio nelle due gare sul circuito di Aragona, la caccia è aperta. Marcos Ramirez occupa il quarto posto in classifica e da Martín lo separano 24 punti. Il 15enne spagnolo è in lizza per il titolo nel CEV, il campionato spagnolo di velocità, mentre nelle ultime tre gare della Rookies Cup si è piazzato al terzo posto. Al termine della sua seconda stagione, lo spagnolo mira a battere la concorrenza e a conquistare la sua prima vittoria nella Rookies Cup.

Stessa posizione per il 14enne italiano Stefano Manzi, già piazzatosi al secondo posto per tre volte questa stagione, e spodestato sul secondo gradino del podio dal connazionale Pagliani all’ultimo giro sul tracciato di Misano. Da Enea BastianiniMartín, e da quel secondo posto finale, lo separano ora 27 punti. Un altro in lizza per il secondo posto è Enea Bastianini, il 15enne italiano vincitore della Gara 2 di Jerez e classificatosi quarto a Misano.

Per alcuni la missione è quasi impossibile

Tra gli ultimi avversari che hanno davvero pochissime possibilità di aggiudicarsi quel secondo posto ma ancora non condannati dalla matematica, figurano il 17enne olandese Scott Deroue, attualmente in settima posizione in classifica grazie alla vittoria in Gara 2 sul circuito di Silverstone, e Diego Perez, il cui risultato migliore, alla sua seconda stagione nella Rookies Cup, è stato il secondo posto in Gara 1 a Silverstone.

Certo, al termine della stagione le statistiche dovranno essere ricalcolate e confrontate, ma non sono queste lo spirito della Rookies Cup: sono infatti i duelli sulle piste della MotoGP che gli spettatori e il pubblico ricorderanno, insieme al nome di chi salirà sul podio finale del campionato.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti