Tu sei qui

Moto2, Misano: Rabat si porta in vetta

FP3: Miglior italiano in classifica è Mattia Pasini, che chiude in nona posizione

Esteve Rabat è stato il pilota più veloce della terza sessione delle prove libere sul circuito di Misano Adriatico. Lo spagnolo, in procinto di passare il prossimo anno al team Marc VDS, ha fermato il suo miglior riferimento cronometrico in 1'37.835, distanziando di 207 millesimi di secondo il suo primo avversario, ovvero Takaaki Nakagami, ancora leggermente acciaccato dopo l'highside in cui ieri era incappato all'uscita del Tramonto.

Terza posizione per Pol Espargaro, che accusa dal suo compagno di squadra 509 millesimi di secondo di ritardo. Da Espargaro a Luthi, ci sono quattro piloti in appena cinque centesimi di secondo con Zarco che occupa la quarta posizione (+0.527), Redding in quinta (+0.559) e Luthi sesto (+0.573).

Gruppo compatto quindi, come da tradizione Moto2, anche se, in queste prove, in un secondo di distacco ci sono "solo" nove piloti. Proprio in nona posizione c'è il nostro Mattia Pasini, che accusa un ritardo di 968 millesimi di secondo dalla vetta. Meglio dell'alfiere Forward, il duo SAG Schrotter e Simeon.

Il resto della truppa "casalinga" non riesce ad uscire dalle posizioni di bassa classifica. Simone Corsi è solo 21esimo a 1.505 da Rabat, De Angelis 24esimo a poco meno di due secondi. Da sottolineare invece, la buona 25esima posizione di Franco Morbidelli con la Suter del team Gresini. Il giovane protagonista  - e leader in campionato - del campionato Stock600, chiude questa sessione di prove libere con una scivolata, ma con un 25esimo crono finale a 2 secondi dalla vetta.


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti