Tu sei qui

MotoGP, Misano: Marc Marquez scappa via

FP3 : seconda posizione per Pedrosa. Terzo Lorenzo. Crutchlow fuori dalla Q2 diretta

E' un sabato mattina di Misano Adriatico con conferme e sorprese. Sul circuito Marco Simoncelli la conferma viene sempre dalla coppia Honda e, sopratutto, dalla performance di Marc Marquez che continua imperterrito nel suo dominio tra le curve dell'ex Santamonica. 1'33.975 il riferimento cronometrico per il giovane spagnolo, unico in grado di scendere sotto il muro del minuto e 34, e capace di mostrare un passo di gara assolutamente imprendibile per il momento. Marquez infatti riesce a girare costantemente sul passo dell'1'34.0 senza fatica.

Secondo Daniel Pedrosa. Il pilota di Sabadel è stato l'unico pilota di fascia alta ad incappare in una caduta, nella staccata che porta alla prima del Rio. Classica frenata eccessiva, anteriore che chiude e moto in terra. 149 i millesimi di distacco tra i due portacolori HRC, con Pedrosa che ha anche circa due decimi di passo di ritardo rispetto a Marquez.

Il duo HRC precede Jorge Lorenzo, terzo a 249 millesimi dalla vetta. Il maiorchino sembra aver fatto quello step in avanti che era mancato nella giornata di ieri, sopratutto sul giro singolo, considerando che il suo passo rimane sempre molto costante, ma non veloce quanto i suoi due diretti avversari. Lorenzo infatti gira costantemente sul passo dell'1'34.5.

Quarta posizione invece per Valentino Rossi, che ha presentato ufficialmente il casco di questo fine settimana, rappresentante la canzone Wish you were here dei Pink Floyd, in memoria di Marco Simoncelli. Per il pilota di Tavullia, un tempo più alto di 382 millesimi di secondo dalla vetta. Conferme da un lato, ma anche sorprese dall'altro, con Cal Crutchlow che non riesce a trovare il bandolo della matassa in questo fine settimana italiano. L'inglese, che ha candidamente ammesso i suoi problemi, chiude solo in 11esima posizione, con un ritardo di 933 millesimi di secondo dalla vetta. Fa ancor più riflettere che, a differenza di Espargaro, Pirro, Corti, De Puniet e Laverty, il pilota Tech3 si sia anche migliorato rispetto alle prove del venerdi. Inoltre, Cal sarà costretto a dover affrontare le Q1 questo pomeriggio.

Tra la quarta posizione di Rossi e l'undicesima di Crutchlow si inseriscono Andrea Dovizioso, buon quinto a 4 decimi dalla vetta, le Honda di Alvaro Bautista (+0.594) e Stefan Bradl (+0.660), la Ducati Pramac di Andrea Iannone (+0.756) e quella ufficiale di Nicky Hayden (+0.847) e la aRT di Aleix Espargaro (+0.849).

Gli altri italiani: Michele Pirro, autore anche di una caduta all'uscita della seconda del Rio, è 13esimo (+1.305) , 14esimo Danilo Petrucci (+1.756), 18esimo Claudio Corti (+2.437)

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti