Tu sei qui

MotoGP, Rossi: Sic, vorrei che fossi qui

FOTO nuovo casco del Dottore a Misano omaggia Marco citando i Pink Floyd

È ai Pink Floyd che Valentino Rossi e Aldo Drudi hanno fatto appello per raccontare le emozioni del GP di Misano. Il circuito è intitolato a Marco Simoncelli, che viveva a Coriano, a pochi chilometri dal tracciato. Le foto di Sic tappezzano il paddock e le aree circostanti, creando un atmosfera allegra e nostalgica al contempo, come se la presenza del giovane pilota romagnolo fosse tangibile ma elusiva.

"Wish you were", vorrei che fossi qui, è il messaggio scelto da Rossi in chiaro riferimento all'ex-compagno di battaglia. La canzone, tratta dall'omonimo album del 1975, dipinge tinte malinconiche ma è sostenuta da accordi caldi, ed è diventata una sorta di inno alla lontananza fisica ma vicinanza di sentimenti.

Nella grafica sono riprese parti del testo mentre il motivo principale – con due mani robotiche che si stringono con i quattro elementi sullo sfondo – è quella del rivestimento originale del vinile. La copertina, con la foto di due uomini in fiamme che si stringono la mano, è invece ripresa nell'area della nuca.

Un messaggio semplice, che dice tutto in una manciata di parole da spargere nel vento sfrecciando tra le curve, nella speranza che uno spirito sorridente dalla folta chioma le raccolga al volo.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti