Tu sei qui

SBK, Guintoli vs. Sykes: ricorso respinto

A mesi di distanza la FIM archivia il contenzioso. Classifiche invariate

Alla luce dei tempi impiegati per emettere una decisione sul contenzioso tra Tom Sykes e Sylvain Guintoli dopo Gara 2 a Monza, si direbbe che sistema giuridico della FIM assomigli a quel labirinto che ossessiona il protagonista de "Il Processo" di Kafka. La decisione finale, originariamente prevista entro un massimo di sei settimane dopo la gara, è stata divulgata solo oggi. Il risultato: classifica invariata, con il terzo posto confermato per Sykes davanti a Guintoli.

Ricapitolando: erano sei i punti totali in ballo (16 punti al terzo, 13 al quarto, quindi tre in più o in meno a testa in caso di scambio di posizioni). Sykes aveva tagliato il traguardo in terza posizione, uscendo di pista all'ultimo giro alla variante della Roggia e rientrando, senza guadagnare posizioni, immediatamente davanti a Guintoli. Quest'ultimo aveva protestato di essere stato ingiustamente ostacolato e costretto a rallentare, ed il suo appello era stato originariamente accolto salvo poi venir annullato poche ore dopo, in seguito alla contro-protesta di Sykes, confermata oggi dalla Corte Disciplinare Internazionale. Tutto invariato quindi nella classifica piloti e costruttori, nella speranza che in futuro la Federazione mostri maggiore solerzia nei confronti delle derivate di serie.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti