Tu sei qui

MotoGP, Max Temporali: ecco un giro di Misano

AUDIO Quattro parole con il cronista Mediaset su marce e traiettorie del circuito

Qualche tempo fa vi abbiamo parlato dei nostri test in sella alle MV Agusta sul circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico. Abbiamo avuto la fortuna di provare sia la nuovissima F3 800 capace di entusiasmarci con il suo tiro ai medi regimi, la sua grande agilità nell'impostare le curve e nel mantenere salda la traiettoria a oltre 200 km/h, sia la F4 1000 RR, una vera e propria purosangue da corsa, cattiva, furiosa, e decisamente accattivante.

Quello che non vi abbiamo raccontato è che, ai box, ed in pista con noi, vi era un appassionato come noi, che per mestiere commenta il campionato del mondo MotoGP sulle reti Mediaset. Stiamo parlando di Massimo "Max" Temporali, che ha condiviso con noi alcuni momenti della giornata, scambiando anche quattro parole. Così, tra una piega e l'altra, la tentazione di farci raccontare un suo giro di pista del circuito è stata grande. Max, con molta simpatia, ci ha raccontato un suo giro cronometrato in sella alla MV F3 800. Il risultato è un racconto carino ed entusiasmante, fatto da un appassionato.


"Si parte con il rettilineo dei box non molto lungo, arrivi in quinta marcia, prima esse in terza, vai via dolce terza sinistra, poi c'è un curvone - la Variante del Parco - che scorre veloce e scollina tutto da fare in terza" ci racconta Temporali.


"Arrivi alla staccata e togli una marcia per fare le due curve a destra del Rio. Sono due curve ma da fare in un'unica traiettoria, in un unico tempo. Prima di impostare l'uscita inserisci la terza che ammorbidisce un pochino il tiro, quindi terza, quarta quinta, poi puoi appoggiare la sesta o tiri il collo alla quinta.  Arrivi in fondo alla Quercia, e io entro di terza e giro rotondo".


Si arriva poi al secondo tratto che porta alla zona veloce: "All'uscita metti quarta quinta per entrare al Tramonto, tagli l'ingresso per frenare con la moto dritta, togli tre marce per fare il destra in seconda, poi via ancora metti dentro tutte le marce via al curvone, vai a sfiorare il cordolo, poi cominci ad andare un pò in rilascio, fai la seconda del carro in terza marcia, sei sdraiato, scali un'altra marcia, via a destra, rampino (del Carro ndr) e cerchi di stare stretto, ma la traiettoria tende a farti stare un pochino esterno, spalanchi il gas, dentro la terza nel cambio di direzione, con la moto che si alleggerisce, quindi entri di terza, togli una marcia per affrontare l'ultima curva in seconda e ti ritrovi sul rettilineo d'arrivo".


Un racconto simpatico che vi consigliamo di ascoltare tutto: troverete un Temporali - che ricordiamo non essere l'ultimo arrivato, avendo corso sia in Sport Production, sia nel campionato Europeo che Italiano Superstock dove nel 2000 arrivò terzo in campionato - simpatico e divertente, con il vero entusiasmo di chi ama le moto. Noi vi consigliamo di ascoltarlo dall'inizio alla fine! Magari a qualche appassionato potrebbe servire per la prossima giornata in pista sul circuito di Misano Adriatico! Buon ascolto!


ASCOLTA L'AUDIO

{pb_mediaelmedia=[audio] audio_mp3=[images/ARCHIVIO/2013/audio/13_MISANO/temporali_giro_misano.mp3]}

 


Audio: 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti