Tu sei qui

SBK, Melandri: la rimonta comincia in Turchia

Il ravennate vuole ripetere questo fine settimana i successi ottenuti in MotoGP Istanbul

La Superbike è pronta a sbarcare sul circuito di Istanbul per il quartultimo appuntamento stagionale. Se, da un lato, per le derivate di serie si tratta di un esordio, la stessa cosa non vale per la coppia di piloti BMW. Sia Marco Melandri che Chaz Davies, infatti, hanno corso sul tracciato dell'Anatolia quando militavano nel motomondiale, rispettivamente in MotoGP e 250. Melandri vi ha addirittura raccolto due successi, nel 2005 e 2006, e conta proprio sul passato favorevole per dare la svolta necessaria per lanciare la propria rincorsa al titolo nel presente.

"Ho dei bei ricordi della pista di Istanbul, ci ho corso quando ero in MotoGp e ho vinto la mia prima gara in quella categoria contro avversari molto forti - ha confermato il ravennate - La pista mi piace molto e la conosco bene, ma questo vuol dire che avrò l’attenzione di tutti addosso. Voglio a tutti i costi fare un buon risultato e pareggiare i conti con la sfortuna che ho avuto nell’ultima gara".

L'affare privato tra "Macio" e la dea bendata non si concluderà in ogni caso in Turchia.

"Il campionato è ancora aperto perché ci sono ancora molti punti a disposizione, io continuo a correre gara per gara con l’obiettivo di vincerne il più  possibile e, per il prossimo round, sono fiducioso", ha spiegato Melandri.

Morale alto anche per Chaz Davies, che in Germania ha raccolto una vittoria ed un terzo posto fondamentali per rafforzare la propria  candidatura ad una moto competitiva per il prossimo anno.

"Ho un bel ricordo di Istanbul, dove ho corso con le 250, anche se sono moto molto diverse dalle 1000 SBK - ha dichiarato il gallese - Ero abbastanza veloce e sono sicuro che, per me, sarà una buona pista anche questa volta, anche se le condizioni saranno cambiate negli ultimi sette anni. I risultati raccolti al Nürburgring sono un’ottima spinta per le prossime gare, ne avevamo bisogno. Era questo il nostro potenziale già a Mosca e a Silverstone. Non è impossibile arrivare nei primi 3 a fine campionato, anzi è realistico visti i risultati raggiunti in un momento così importante della stagione. Il mio obiettivo è ripetere quello che abbiamo fatto al Nürburgring".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti