Tu sei qui

MotoGP, Lesione ai legamenti per Marquez

Suppo: "nessuna operazione, sarà a Misano". Pedrosa: "infortuni alla spalla? Dovuti al 4 tempi"

La grande botta presa domenica mattina nel warm up non è costata a Mar Marquez solo la lussazione della spalla, ma anche una lesione ai legamenti. Lo spagnolo è stato visitato questa mattina dal dottor Xavier Mir a Barcellona e il medico ha riscontrato il nuovo problema, non rilevato in circuito. La situazione però è meno peggiore di quello che si potrebbe pensare, come conferma il team principal Livio Suppo: “non ci sarà bisogno di nessuna operazione – assicura – Basterà solo che Marc si sottoponga a delle sessioni di fisioterapia e a Misano sarà regolarmente in gara. Si tratta solamente di una piccola lesione”.

In questa stagione i medici sono protagonisti, Crutchlow deciderà oggi se operarsi all’avambraccio infortunato, Pedrosa e Lorenzo sono appena usciti dalla convalescenza alle spalle fratturate, tra l’altro sempre la sinistra come Marquez.

L’infortunio alla clavicola sembra una costante quest’anno e una spiegazione ha cercato di darla una delle sfortunate vittime di questa ‘maledizione’: Dani Pedrosa. “Penso che questo tipo di lesione sia dovuta anche all’avvento dei motori a 4 tempi – ha spiegato – Con i due tempi assistevamo a molte fratture a mani e piedi, con le moderne MotoGP invece spesso sono coinvolte le spalle”. Il diverso peso ed erogazione delle moto, oltre che l’elettronica, avrebbero quindi cambiato le dinamiche delle cadute.

Neanche l’air bag che i top rider hanno nella tuta sembra salvarli da queste conseguenze. Lorenzo, Marquez e Pedrosa, che vestono tutti Alpinestars, hanno difeso da ogni accusa l’azienda italiana. “L’air bag funziona bene – ha detto anche Dani – E’ una nuova tecnologia e come tale va ancora perfezionata, ma sono contento che ci sia”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti