Tu sei qui

SBK, Melandri: non è il mio anno

"Due gare tattiche ma punti preziosi sprecati. Mai viste due bandiere rosse"

Il 2013 non è stato fin qui, per usare un eufemismo, l'anno più sereno di Marco Melandri. Partito come favorito alla pari con Tom Sykes dopo aver chiuso i due campionati SBK precedenti al secondo e terzo posto, il ravennate pareva aver messo alle spalle la sfortuna che lo aveva accompagnato a più riprese nella sua carriera. Diversi problemi tecnici (ad esempio ad Assen) e l'annuncio del ritiro di BMW a fine anno ne hanno messo a dura prova la serenità ma "Macio", come dimostra il doppio podio al Nürburgring, non si arrende.

"Non credo, nella mia carriera in SBK, di aver mai visto due bandiere rosse nella stessa domenica di gara – ha detto, sconsolato, al termine di Gara 2, chiusa al terzo posto – Certo, ho finito sano e salvo a differenza di altri piloti più sfortunati, ma avremmo potuto giocarcela fino all'ultimo, soprattutto in Gara 1 dove ero più a posto. È un peccato aver perso punti preziosi. Le prossime piste in calendario mi piacciono, cercherò di usare questo risultato per essere ancora più motivato".

Con il passo mostrato alla vigilia, tuttavia, la doppietta sembrava un sogno a portata di mano. La rincorsa in campionato è ripresa. Tuttavia, Melandri si trova ancora a 30 punti di distanza dal leader Tom Sykes.

"Ho provato a fare due gare tattiche, ma le interruzioni hanno vanificato tutto – ha osservato il pilota BMW – Avrei voluto tentare fino all'ultimo, ed è un peccato non averlo potuto fare. Tra una gara e l'altra, avrei potuto recuperare una decina di punti su quelli che mi precedono in classifica, e invece sono ancora lontano. Buttarli per strada così fa rabbia, ti fa capire che forse non è il tuo anno".

Non tutto è perduto comunque. Il prossimo round si disputerà in Turchia, dove Melandri nel 2005 corse una delle sue gare migliori in MotoGP battendo Valentino Rossi, per poi ripetere il successo la stagione successiva.

"Istanbul è una buona pista per me, ho tanti bei ricordi. Ho guardato le previsioni e dovrebbe essere caldo. Speriamo solo di non soffrire del chattering che ci solitamente ci ostacola in quelle condizioni".

Anche la questione mercato sembra in via di risoluzione, con la firma per Aprilia sempre più vicina. Chissà che la Casa con la quale ha vinto il titolo della 250 nel 2002 non aiuti il ravennate a trovare la definitiva pace dei sensi…

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti