Tu sei qui

Moto3, Salom vince nel poker spagnolo

Seconda piazza per Rins davanti a Marquez. Miglior italiano, Fenati 12esimo

"Il piede fa male, tanto male. In moto lo sento il dolore, quando faccio movimenti forti". Più forte del dolore, più veloce della caviglia dolorante. Luis Salom continua imperterrito a mostrare la sua superiorità in Moto3, conquistando la sesta vittoria stagionale. Non è il più veloce in assoluto il portacolori Ajo, ma è sicuramente il più intelligente tatticamente, grazie anche ad una maggior esperienza rispetto agli altri tre ragazzi terribili, Rins, Marquez e Vinales che ha provato ad adottare la stessa tattica di Salom, senza riuscire a metterla in atto fino in fondo.

Oggi, in un circuito come Silverstone, contava ritrovarsi in vetta all'inizio dell'ultimo giro e chiudere le porte, come ha sottolineato lo stesso #39 a fine gara: "Sapevo che sarebbe stato un disastro se fossi rimasto dietro alla fine. Per questo volevo stare davanti. La vittoria è stata il massimo, è la mia sesta stagionale!". Una vittoria figlia di intelligenza tattica, ma anche di un sorpasso incredibile alla Becketts, che lo ha portato dal quarto al primo posto in un solo colpo. Proprio in quel momento, la tattica di Salom ha preso forma, rovinando de facto la stessa identica tattica di Vinales, costretto a rialzare la sua KTM dopo esser arrivato leggermente lungo, perdendo poi tempo nel recupero con Alex Marquez.

Una superiorità sottolineata candidamente anche dallo stesso Rins, che ha sottolineato come la maggior esperienza di Salom, e la velocità massima della sua KTM siano stati rilevanti per il risultato della corsa: "Battere Salom in questa categoria è abbastanza difficile. Ha più esperienza. L'ultimo giro ho provato al massimo, ma alla fine l'ultimo rettilineo sembrava che la sua moto fosse un pò più veloce della mia. Ma è un buon risultato per me". Sotto la bandiera a scacchi, il #42 ha concluso in seconda posizione, confermandosi sempre di più come protagonista di questa categoria. Il terzo gradino del podio è stato invece appannaggio di Alex Marquez, che ha regolato Vinales proprio nelle ultime battute: "Oggi è come una vittoria dopo la caduta di ieri. Stanotte è stata dura, ma sono andato sempre al limite oggi. Bella battaglia con Maverick. Devo continuare cosi!".

Dietro il gruppo di testa, c'è stata sostanzialmente una seconda gara per il quinto posto, con un gruppetto formato nell'ordine da Miguel Oliveira, Jonas Folger, Jack Miller e Alexis Masbou che chiude in ottava piazza. Domenica agrodolce per l'Italia, che chiude 12esima con Romano Fenati e 13esima con Niccolò Antonelli.


CRONACA DI GARA


- partenza valida. Partito bene Miller che guadagna posizioni. Salom transita primo, davanti a Rins e Vinales. Khairuddin è costretto a partire dalla pit-lane. Incidente alla Vale che coinvolge tre piloti delle retrovie. Gruppo compatto, con lotta a quattro tra gli spagnoli. Primo Vinales alla Becketts, seguito da Salom, Rins e Marquez.


16 giri al termine: Salom prova a infilare Vinales alla Stowe ma quest'ultimo chiude la porta deciso. Uno sguardo agli italiani: Antonelli è 12esimo davanti a Romano Fenati


15 giri al termine: Alex Rins abbatte il record della pista: 1.4 secondi meglio. Lungo di Jonas Folger alla Vale. Per il resto, da segnalare il ritiro di Bagnaia.


14 giri al termine: Vinales e Rins provano ad allungare, mettendo 4 decimi tra loro e Salom e Marquez. Folger prova a risalire la china, ed ora è settimo, davanti a Miller, primo pilota Honda


13 giri al termine: giro migliore della gara di Luis Salom: 2'14.412. alla Becketts Vinales allunga grazie all'errore di traiettoria di Rins ritrovatosi in bagarre con Salom e Marquez


12 giri al termine: Vinales cerca di mantenere il vantaggio acquisito. Ora ha 8 decimi su Rins, un secondo su Salom, 1.2 secondi su Marquez. Salom passa Rins e sul traguardo stabilisce il giro più veloce in gara.


11 giri al termine: bel duello per la seconda posizione tra Rins e Salom con sorpasso e controsorpasso. Dietro è bagarre con la Mahindra di Oliveira, Masbou, Folger e Miller


10 giri al termine: niente da segnalare nel gruppo di testa, mentre dietro, recupera quattro posizioni Romano Fenati, ora nono, in un gruppo compatto formato da Fenati, Vazquez, Sissis, Antonelli e Ajo.


9 giri al termine: Salom supera Vinales alla Stowe, e alla Vale anche Rins si inserisce in seconda posizione. Comincia ad esserci più bagarre. Vinales ha provato la fuga ma non è riuscita. Sul rettilineo che porta alla Becketts il pilota del team Calvo risupera Alex Rins. Sul traguardo, Marquez passa sia Rins che Vinales in un colpo solo


8 giri al termine: molta tattica: Alex Marquez si pone in prima posizione, Salom secondo, Vinales terzo e Rins quarto. E' impressionante vedere che tra i primi 4 ed il secondo gruppo ci sono 8 secondi di differenza


7 giri al termine: Vinales si riporta in prima posizione davanti a Vinales e Rins. Più attardato ora Salom che sembra aver accusato questo strappo da parte degli altri tre. Bel duello alla Becketts tra Rins e Marquez. Una bagarre che fa riavvicinare Salom.


6 giri al termine: Salom attacca alla Stowe Marquez. Anche dietro, nella battaglia per il quinto posto, è lotta aperta con Folger superato da Miller e Oliveira. Alla Becketts Vinales prova l'allungo, con Rins e Salom che si aprono a ventaglio, ma il leader del campionato rimane quarto.


5 giri al termine: Grandissima staccata di Luis Salom che in un colpo solo alla staccata della Becketts passa dal quarto al primo posto.


4 giri al termine: Rins passa sul rettilineo prima della Stowe  Luis Salom. Vinales ora è quarto. Dietro Miller passa Masbou alla Vale. Ora Rins prova ad allungare. Il passo è del 2'14 basso. Un passo incredibile rispetto agli altri.


3 giri al termine: Rins passa primo sul traguardo, con Marquez secondo, Salom terzo, Vinales quarto. Dietro, Niccolò Antonelli è sceso in 15esima posizione, Fenati 17esimo. Salom con le scie passa in prima posizione alla Stowe. Caduta per Ajo alla Vale, in un contatto di gruppo.


2 giri al termine: gruppo compatto con posizioni che si cambiano costantemente, grazie al gioco delle scie. Il teatro dei sorpassi è sempre quello del rettilineo che porta alla Stowe e quello che porta alla Becketts. Caduto Tonucci in un contatto con Granado, riuscito quest'ultimo a ripartire. Davanti Salom è tornato in testa davanti a Rins, Marquez e Vinales


ultimo giro: Marquez e Rins si attaccano alla Stowe. Si arriva alla Vale. Grande staccata di Salom, con Rins e Marquez che provano a superare. Vinales dietro prova a superare il gruppo. Si arriva al rettilineo opposto. Lotta a due tra Rins e Salom, ma quest'ultimo riesce a contenere il tentativo di attacco. Rins esce bene dall'ultima curva, ma Salom vince in volata. Terza posizione per Marquez davanti a Vinales. Fenati chiude 12esimo davanti ad Antonelli 13esimo.




Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti