Tu sei qui

MotoGP, Miglior tempo e caduta per Marc Marquez

WUP - Per lo spagnolo, lussazione della clavicola sinistra. Lorenzo secondo, terzo Hayden

E' una mattinata fredda in terra d'Albione e questo, per chi corre in moto, significa dover mettere le proprie gomme su un asfalto ancora freddo. Con gomme così performanti ma con una finestra di utilizzo così ristretto, la perdita di aderenza, la caduta, è un fattore non così remoto.

Il primo a volare in aria è stato Hernandez con la CRT aRT del team PBM, caduto all'uscita della Chapel, fortunatamente per lui senza conseguenze. Poco più avanti la Chapel, vi è la Stowe, una lunga curva sulla destra che immette in una staccata molto dura, quella della Vale. Un punto in cui vi è un piccolo avvallamento, determinante, e causa di molte cadute. Il primo a farne le spese è stato Michele Pirro con la Ducati Pramac. Poco dopo, ecco la terza caduta di Cal Crutchlow del fine settimana. Pilota demoralizzato ma fortunatamente integro fisicamente.

Passano pochi secondi, con gli addetti che ancora si stavano adoperando per spostare moto e pilota, ed ecco il fatto che potenzialmente potrebbe cambiare il volto del campionato, oltre che del week-end. Marc Marquez, dopo aver siglato il miglior tempo, cade con la stessa dinamica di Crutchlow. La moto, e fortunatamente solo la moto, colpisce la M1 dell'inglese, mentre il giovane spagnolo continua la sua scivolata. Una volta rialzatosi però l'immagine è inequivocabile: Marquez si tiene il braccio e la spalla sinistra. L'ipotesi è di sospetta frattura della clavicola.

Ironia della sorte, il riferimento cronometrico di Marc Marquez, 2'02.531, è rimasto fin sotto alla bandiera a scacchi, il miglior tempo della sessione. Dietro il rookie Honda, ecco Jorge Lorenzo (+0.267), che ha intelligentemente alzato il proprio passo dopo aver visto queste cadute. In terza posizione Nicky Hayden (+0.462), caduto anch'esso alla Farm Curve. A seguire poi, ecco Stefan Bradl, Alvaro Bautista, Bradley Smith e Valentino Rossi che chiude a 1.306 secondi dalla vetta. Peggio del pesarese, Daniel Pedrosa, ottavo a +1.483.


UPDATE - Per Marc Marquez lussazione della clavicola sinistra, immediatamente ridotta. Sembrano escluse fratture, ma lo staff medico si è riservato di fare alcune lastre di controllo

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti